Morto Burt Reynolds, la star americana aveva 82 anni Video

Morto Burt Reynolds, la star americana aveva 82 anni

  • 2,1 mila
    share
L’attore Burt Reynolds si è spento all’età di 82 anni, al Jupiter Medical Center, in Florida. Ne ha dato notizia il sito di Hollywood Reporter. A stroncarlo è stato un infarto, dopo una lunga malattia cardiaca che lo aveva indebolito sin dal 2010. L’attore era famoso per la sua gioia di vivere. Nella sua autobiografia aveva raccontato di essere sempre stato felice, nonostante la turbolenta vita sentimentale e i numerosi problemi finanziari che negli ultimi venti anni lo avevano perseguitato. E difatti scriveva: “Sono vecchio, ma mi sento giovane – sono le parole che concludono le sue memorie -. E c’é qualcosa che nessuno mi può portar via: mi sono divertito più di tutti gli altri”.



Reynolds aveva dimostrato effettivamente eccelse qualità di recitazione, ma spesso aveva preferito interpretare pellicole “rompicollo”, in cui – per sua stessa ammissione - si divertiva di più, anche perché poteva utilizzare il suo fisico di ex atleta ed ex giocatore di football. Iniziò a recitare negli anni Cinquanta, debuttando in televisione, e divenne uno degli interpreti della popolare serie “Gunsmoke”.

 
 


Nato in Florida, aveva il carattere rilassato del tipico “gentleman del sud”, ma era di origine in parte indiana Cherokee e in parte irlandese, e proprio per quel suo volto forte fu scelto per uno dei primi “spaghetti western”, “Navajo Joe”, di Sergio Corbucci. Ma a renderlo famoso al grande pubblico fu il film “Un tranquillo weekend di paura” (Deliverance), del 1972, un classico della cinematografia Usa. Reynolds tornerà a simili vette nel film “L'altra Hollywood” (Boogie Nights), per il quale nel 1998 venne nominato per l’Oscar. Ma fra i due grandi film di John Boorman e Paul Thomas Anderson, Burt infilò tutta una serie di film di cassetta, come “The Man Who Loved Cat Dancing”, “Lucky Lady” e “Smokey and the Bandit”. Hollywood produceva film sofisticati e intellettuali, ma intanto lui si arricchiva con pellicole di grande diffusione, e fra gli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta fu anche il più pagato attore americano. Considerato uno degli uomini più belli della sua stagione, posò seminudo per la rivista Cosmopolitan. Era sicuramente la più grande star hollywoodiana di quegli anni.

Poi però fece l’errore di investire in catene di ristoranti, e i soldi scomparvero velocemente. Nel 1996 fu costretto a dichiarare fallimento. Negli ultimi anni per pagare i debiti accumulati aveva dovuto vendere il suo leggendario ranch in Florida. Durante la sua vita Reynolds è stato sposato due volte, una volta all’attrice Loni Anderson con la quale adottò il suo unico figlio, Quinton. Dopo il divorzio, nel 1993, Reynolds ha avuto numerose relazioni, inclusa una con la famosa tennista Chris Evert, e una con l’attrice Sally Field.
Giovedì 6 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2018 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME