Di Battista attacca Salvini, M5S getta acqua sul fuoco: nessuno scontro interno

di Mario Ajello
Operazione Va Tutto Bene. I cinque stelle non hanno apprezzato l'incursione di Alessandro Di Battista dal Guatemala, spietatamente polemica contro Salvini sui guai contabili della Lega, l'entourage di Di Maio ha visto quel blitz come una ulteriore complicazione in un momento complicato, ma oggi si è corsi ai ripari. Così: nessuno scontro interno al movimento, il Dibba fa il Dibba - ossia l'ariete d'attacco  - e Luigi fa Luigi cioè il leader che a sua volta punge Salvini ma senza esagerare.

Divisione dei compiti, ecco come M5S descrive il condominio tra i due "amici", il capo politico in carica e quello che potrebbe essere il suo successore. «E' un free player Ale», cosi i dimaiani descrivono Dibba. Il quale a  sua volta: «Io sono dalla parte di Luigi». Chissà se tanta concordia esibita corrisponda a una concordia reale.
Martedì 11 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME