Al Macro di Testaccio la quattro giorni dedicata alle donne: musica, arte, laboratori e dibattiti
di Lorena Loiacono

Al Macro di Testaccio la quattro giorni dedicata alle donne: musica, arte, laboratori e dibattiti

Teatro, fotografia, arte, cinema, spettacoli, laboratori e convegni per fermare l’amore malato: da sabato 4 novembre a martedì 7 nello Spazio Factory, all’interno dell’ex-Pelanda al Macro Testaccio, prenderanno vita 4 giorni di dibattiti e approfondimenti per introdurre il mese contro la violenza sulle donne con “Signori e signore… ingresso libero dalla violenza”, evento promosso in vista della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, indetta dalla Nazioni Unite il 25 novembre per commemorare le donne vittime di violenza. L’evento, ad ingresso gratuito e aperto a tutti, è stato organizzato da SulleAli Comunicazione Responsabile e ha l’obiettivo di creare uno spazio di confronto e dialogo per affrontare un tema di fortissima attualità: il 31,5% delle donne fra i 16 e i 70 anni ha subito violenza fisica e sessuale nella loro vita, il 10,5% di queste hanno un’età compresa fra i 25 e i 34 anni, 4 su 10 sono le donne che hanno subito vessazioni psicologiche a cui sono seguite le violenze. Numeri impietosi, quelli che emergono dall’ultimo rapporto Istat, da affrontare con la professionalità di chi se ne occupa da anni. Si parte con mostre e installazioni per poi andare avanti con gli incontri “Dal conflitto alla fiducia” per il rapporto di coppia, Be Free sugli stereotipi maschili e femminili, educazione alla felicità e sostegno alle vittime di violenza, tutto scandito da performance teatrali, musicali e di danza. Lunedì verrà affrontato anche il tema “Verità o voyeurismo: come i media affrontano il tema della violenza sulle donne” in cui interverranno esponenti dei più diffusi canali di informazione come Alvaro Moretti direttore di Leggo, Patrizia Palladini editore Radio Rock, Betta Cianchini responsabile settore arte-teatro-cultura Radio Rock, Mimosa Martini giornalista TG5, Alessandra Cravetto giornalista LA7, Marco Buemi blogger L'Espresso e Arianna Ciampoli conduttrice RAI.  Martedì si parlerà anche di uomini con Andrea Bernetti del Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti, Stefano Ciccone di Maschile Plurale, Elisa Ercoli di Differenza Donna  e Maddalena Cialdella di AIRES Onlus. Non solo, il volto della manifestazione sarà quello di Antonio De Curtis in arte Totò, il gentiluomo all’italiana, a 50 anni dalla sua scomparsa, e all’evento prenderà parte anche la famiglia De Curtis.
Lunedì 30 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 23:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME