Terni, l'atletica scende in piazza ​e riparte dagli studenti

Terni, l'atletica scende in piazza
e riparte dagli studenti

TERNI - Magari, Usain Bolt sarà un sogno irraggiungibile. Ma sognare di diventare come lui, è pur sempre un diritto. Specie quando si è bambini. L'immagine del primatista mondiale dei 100 metri, era sui manifesti dell'iniziativa "I fulmini, il più veloce di Terni". Un lunedì diverso, per 415 bambini delle terze, quarte e quinte classi di alcune scuole elementari del centro. Si sono ritrovati in piazza della Repubblica a correre su una pista di atletica da 40 metri ricavata davanti alla biblioteca.



Per contendersi il titolo del più veloce di Terni. Peccato, non utilizzare il campo scuola. Ma con la pista non omologata, come si faceva? Tuttavia, è andata bene, questa prima edizione di una manifestazione organizzata dall' Athletic Terni che vuole anche tornare a promuovere l'atletica leggera nelle scuole. «Da tanto - dice Francesco Corsetti, presidente della società organizzatrice - sembra che la scuola non sia più tanto vicina a questa disciplina, che è la regina dello sport e ha regalato a tanti ternani titoli e medaglie». E le scuole? «Hanno risposto bene. Abbiamo potuto coinvolgere solo quelle del centro. Altrimenti, non avremmo avuto spazio e tempo per fare tutto in una mattinata».



Ci fosse stato il campo scuola, avrebbero potuto anche allestire più piste e coinvolgere più bambini. «Ma con la pista del campo scuola non omologata - aggiunge Emanuele Franceschini, sempre dell'Athletic Terni - lì non potevamo andarci ». Hanno partecipato le scuole Garibaldi, Mazzini, Vittorio Veneto, Manzoni e Battisti.



Alla fine, premiazioni effettuate dall'assessore allo sport Emilio Gacchetti e da Mauro Esposito dell'Ufficio scolastico regionale. Hanno collaborato anche Inail, Federazione sport paralimpici e Comune. «Alcuni partecipanti hanno anche fatto registrare tempi interessanti», dicono gli organizzatori.





Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Ottobre 2014, 13:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA