Alex Fiumara, il paparazzo dei vip accusa Soleil Stasi: «Ci ha chiamati lei per farsi beccare con Andrea Iannone»
di Ida Di Grazia

Alex Fiumara, il paparazzo dei vip accusa Soleil Stasi: «Ci ha chiamati lei per farsi beccare con Andrea Iannone»

Alex Fiumara, il paparazzo dei vip, accusa Soleil Stasi: «Ci ha chiamati lei per farsi beccare con Iannone». Questa estate Soleil Stasi e Andrea Iannone sono stati paparazzati insime in Sardegna, ma l'ex di Jeremias Rodriguez aveva negato ogni coinvogimento in questa storia. Ma andiamo con ordine.

Leggi anche > Grande Fratello Vip, Tommaso Zorzi contro Alfonso Signorini: volano insulti​




Le foto di Soleil Stasi e Andrea Iannone insieme comparse questa estate sul settimanale Chi avevano destato parecchio scalpore, soprattutto per la reazione di Soleil. L'influencer aveva non solo preso le distanze da quelle foto ma aveva addirittura accusato l'ex di Belen Rodriguez di cercare "solo visibilità". Parole che ovviamente Iannone ha rispedito al mittente «Non sono io quello che alimenta tutto ciò facendo interviste ad hoc». Ma qual è la verita? A fare chiarezza ci ha pensato Alex Fiumara, giornalista e paparazzo dei Vip, autore dello scoop estivo con il ministro degli esteri Di Maio al mare in compagnia della sua fidanzata.

Contattato da Leggo Alex Fiumara ha svelato dettagli molto interessanti: «Il 19 agosto vengo chiamato da un amico in comune per fare una paparazzata in Sardegna con Soleil e Iannone. Per me ovvio è un piatto goloso soprattutto perchè mi assicurano che non avrei dovuto "sbattermi troppo" visto che Soleil ci avrebbe indicato passo passo dove sarebbe stata. Io per altri lavori non potevo essere lì e allora ho mandato un altro fotografo che mi aggiornatva costantemente. Il nostro amico ha dato il numero del fotografo direttamente a Soleil in modo da ottimizzare i tempi. Passano alcuni giorni e il fotografo che avevo mandati mi informa che le foto non erano buone perchè Soleil e Iannone non erano mai insieme. Richiamo il mio amico che mi rassicura che presto Soleil ci avrebbe fornito il materiale giusto. Fin qui è tutto normale, nel nostro lavoro non è nè la prima nè l'ultima che chiama i paparazzi per organizzarsi». Dichiarazioni che Fiumara ha ribadito anche oggi nel salotto di Barbara D'Urso a Pomeriggio 5.

Ma allora se è così perchè Soleil ha negato tutto, e anzi ha accusato Iannone?
«Dopo una settimana su Chi esce il servizio che è stato fatto tramite il fotografo che ho messo a disposizione. La settimana successiva al servizio esce un’intervista con posato in cui Soleil dice "Iannone gli piace la visibilità. Non è il mio tipo e non mi sarei mai messa con lui. Non voglio èiù essere famosa per il gossip".  Ma come io sono parte di questo meccanismo, hai organizzato tutto tu e noi non vuoi essere famosa per questo? Lei dice di essersi sentita tirata in mezzo ha detto di non essere assetata di visibilità ma è solo un'ipocrita.  Prende le distanze dal mondo del gossip ma di fatto ci sguazza».
 
Dopo le sue dichiarazioni avete provato a chiarire?
 «Certo! Ci siamo visti a casa di un amico comune ma lei lì ha chiesto di dire che mi ero sbagliato... capisci che così non si può fare! Tra l'altro io ho tutti i messaggi della sue conversazioni in cui ci dà indicazioni su dove posizionarci. non sono proprio il tipo che dice cavolate! Ovviamente non accetto. Qualche giorno dopo siamo invitati entrambi da Barbara D'Urso a Pomeriggio Live, quano Soleil capisce che in studio ci sono anch'io finge un malessere e non si presenta più...chi ha toto sencondo te?».

Perchè dice che ha finto un malessere?
«Poco dopo era su Instagram a ballare e scherzare, quindi stava benissimo, ha avuto solo paura che le facessi fare una brutta figura».

Perchè ha deciso di parlare?
 
«Perchè io sono un professionista e lavoro seriamente. Il gossip è da sempre solidale con il personaggio, lo appoggia, lo supporta e lo accompagna, è lavoro per noi e per loro, ma quando il personaggio fa il "furbetto" e pensa di poter fare il bello e il cattivo tempo denigrando la nostra professione e allora è giusto che io faccia sentire la mia voce. Ripeto non è nè la prima nè l'ultima che organizza una paparazzata, avrebbe dovuto semplicemente evitare di rilasciare quelle dichiarazioni e addirittura additare Iannone di visibilità. Anche perchè se non fosse stato per la sua presenza a noi le sue foto non sarebbe servite per nulla».
 
 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre 2020, 19:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA