Selvaggia attacca "Sesso droga e pastorizia": insulti choc dai fan

Selvaggia attacca "Sesso droga e pastorizia": insulti choc dai fan

Battaglia social, l'ennesima, per Selvaggia Lucarelli, che dopo la vicenda del video hard della ragazza di Pozzuoli, che ha portato la giornalista e blogger a denunciarne la pubblicazione alla Polizia postale, è finita quest'oggi nel mirino di una seguitissima pagina Facebook. La pagina si chiama "Sesso, droga e pastorizia" ed è seguita da oltre un milione di utenti: secondo Selvaggia, tra i commenti ai loro post ci sarebbero ancora tutti i link "incriminati" degli ultimi giorni, dalle foto hot di Diletta Leotta al sextape della Buccino, fino allo stesso video hard di Pozzuoli.
 


"La pagina fb Sesso droga e pastorizia su cui girano indisturbati tutti i link porno che denunciano i giornali e le TV da mesi con commenti che sono oltre il bullismo rimane lì indisturbata e aperta senza che nessuno intervenga. Loro ovviamente non mettono il link, mettono una foto o un commento sulla Leotta di turno sapendo che sotto si scatenerà la pioggia dei link ai video ad opera dei commentatori".
 
 
   

"L'amministratore, siccome ho denunciato questa cosa, mi ha scritto in privato un messaggio della serie "Ora ti faccio vedere io cosa ti scateno contro" - scrive la Lucarelli oggi sul suo profilo Facebook - Se entrate lì dentro c'è da sentirsi male. Al momento stanno cercando di far chiudere la mia pagina a suon di cagna e "l'unica cosa che puoi fare è infilarti un membro in bocca". Aspetto che si muova fb e magari la polizia postale. È veramente ora di finirla".

Dopo la denuncia social, gli amministratori della pagina hanno iniziato ad attaccare la giornalista, con dei post nemmeno troppo velatamente offensivi, e l'invito ai loro followers a segnalare il suo profilo per farlo chiudere. "Ogni tanto una si sveglia e decide di fare la paladina della giustizia di sto c... - scrivono - Io non ci sto, perché è vero che in questa pagina regnano anarchia e schifo più totale, ma abbiamo anche dei difetti, e alle segnalazioni rispondiamo con altre segnalazioni".
 

Ma non finisce qui. Dopo qualche minuto, sulla stessa pagina spuntano altri post su Selvaggia, dalla speranza che qualcuno hackeri anche il suo telefono, ad un'altra sequela di insulti a sfondo sessuale. E anche sul profilo della Lucarelli, sotto il suo post iniziale di denuncia, sono comparse centinaia di ingiurie ai suoi danni, intervallate da qualche utente che la difende contro l'inciviltà di un certo tipo di persone.
 

"L'amministratore mi racconta che non può monitorare i commenti e i link che la gente posta. Capito? - continua Selvaggia - Noi li vediamo e lui no, perché ovviamente gli fa comodo averli lì per tutelarsi legalmente. Io come amministratore non posto nulla, sono i miei commentatori a farlo. Peccato che ora sia informato. E che siano informate anche le protagoniste dei video e chi sta indagando".
 

E l'ultimo capitolo riguarda ancora il passato della Lucarelli, dalla questione del processo per le foto dei vip rubate, al porno di Belen: proprio gli admin della pagina postano infatti uno screenshot di Selvaggia in cui linka il video hard della Rodriguez.


Ultimo aggiornamento: Martedì 27 Settembre 2016, 18:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA