Roberryc, la influencer si lancia nel pubblico: palpeggiata da decine di ragazzi. Sui social: «Te la sei cercata»

«A noi donne non è concesso il privilegio di comportarci come vogliamo»

Video

Al secolo risponde al nome di Roberta Carluccio, ma tra il suo pubblico è meglio nota come Roberryc, un nome d'arte che utilizza sui social e nei suoi spettacoli live quando si esibisce insieme alle sue «girls». Proprio nel coso di una di queste serate in discoteca al Caffé del Mar di Pescara, in Abruzzo, l'influencer si è trovata coinvolta, suo malgrado, in un episodio vergognoso di molestie che le ha dato molto da pensare e che ha voluto denunciare sui social.

La prof si iscrive su OnlyFans e tra i genitori scoppia la polemica. Lei replica: «Sono affari miei»

Roberryc, la denuncia social dell'influencer

Durante la serata a base di musica, alcool e divertimento la ragazza ha pensato di lanciarsi sulla folla. Un gesto artistico che le è costato caro dal momento che, non appena atterrata tra le braccia del pubblico maschile presente, è stata palpeggiata nelle parti intime e nel resto del corpo. Una scena volgare che ha messo in grave imbarazzo Roberta che, come mostra il video pubblicato da lei stessa sui social, è ricorsa all'aiuto delle forze di sicurezza per riuscire a divincolarsi dal branco.

«Peccato che un momento così bello è stato rovinato da qualche stupido… Almeno adesso tutta Italia vi può guardare fare schifo» ha scritto sul suo profilo Instagram l'influencer. «Non so se sia più grave ciò che è successo o il fatto che forse me lo sarei dovuta aspettare. Detto questo non ho pubblicato questa cosa per fare del vittimismo mediatico infinito però mi sento in dovere di far vedere anche l'altro lato della medaglia, mi sento di dover tutelare anche le altre creator e le donne in generale...».

Ma la denuncia social non si ferma qui. Pur riconoscendo che non sia stata «una mossa molto furba da parte mia quella di prendere e lanciarmi in mezzo alla folla», «certe cose a mio parere non andrebbero a prescindere fatte». Ma «a quanto pare a noi non è concesso il privilegio di comportarci come vogliamo. Detto questo, volevo ringraziare lo staff del locale per avermi aiutata e le altre persone che sono venute all'evento per supportarmi e darmi il loro affetto, vi voglio bene».


Ultimo aggiornamento: Domenica 7 Agosto 2022, 22:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA