Paolo Bonolis da Renzi: «Salvini e Di Maio come Totò e Peppino»

«Nella commedia all'italiana abbiamo avuto grandi coppie comiche come Totò e Peppino o Franco e Ciccio, ora abbiamo Salvini e Di Maio. Anche loro hanno il tormentone, come le grandi coppie comiche: per loro sono i migranti». Così Paolo Bonolis scherzando con Matteo Renzi che lo intervista sul palco della Leopolda a Firenze.
 
 

«Loro usano il decreto in maniera definitiva - ha detto il presentatore parlando dei due vicepremier e del governo - la
povertà non esiste più, come le buche a Roma...». Poi Bonolis ha ironizzato anche su Renzi. «Mi dicono che si frega il
ciambellone al Senato», dice.. «È vero, è un atto di resistenza civile, mi avete mandato lì - ha risposto Renzi - ma io pago». «Te, D'Alema e Bersani, te ricordi il pezzo che come trio facevate sulla rottamazione? - ha scherzato Bonolis accennando la cadenza romanesca -. Ammazza quanto faceva ride!».

 
Ultimo aggiornamento: 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA