Pamela Prati, addio Mark Caltagirone: «Sono Paola Pireddu, la mia storia sarà un film»

di Silvia Natella
Dimenticatevi il nome Pamela Prati. La showgirl al centro dello scandalo mediatico degli ultimi mesi vorrebbe essere come il suo Mark Caltagirone: ossia non esistere. «D'ora in poi sono Paola Pireddu. Sono caduta e ho provato a rialzarmi. Non è stato semplice e tuttora non lo è», spiega in un'intervista al settimanale Oggi, da domani in edicola.
 
 

«Quella Pamela non esiste più e son dovuta tornare a essere Paola per trovare la forza e rimettermi in piedi. Paola è un nome semplice, dolce, forte. Ma è soprattutto il nome di una donna libera». La showgirl racconta come ha trascorso le ultime settimane e nega di essere irrisa e osteggiata per lo scandalo del finto matrimonio con il fantomatico imprenditore Mark Caltagirone.

«No, la gente mi comprende. Bisogna distinguere la tv, i social che sono irreali, dalla vita vera. E la mia vita - sottolinea la soubrette - è fatta di persone che mi fermano per strada e mi abbracciano. Che mi hanno compresa e fatto sentire amata». 

Di quello che è successo la Prati incolpa la sua «fragilità. La perdita di mia sorella due anni fa mi aveva provata profondamente e come tante donne nella fragilità sono inciampata e ho battuto la faccia». E annuncia un grande progetto: «Sto girando l'Italia alla ricerca delle location giuste per il mio film: la mia storia attrae sia Sky sia Netflix". E chi interpreterà la sua parte? "Ovviamente io. E chi se no?», chiosa.

 
Mercoledì 7 Agosto 2019, 15:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA