Ornella Vanoni: «Fumo canne da 55 anni, mi servono badanti che sappiano rollare...»

Ornella Vanoni confessa che per dormire meglio ricorre a metodi meno ortodossi di una semplice camomilla. «Dormivo malissimo, uno poi mi ha fatto fumare una canna e ho dormito. Allora ho detto: 'Vuoi vedere che questa è la mia medicina?'», ha detto in un'intervista a In Arte, su Raitre.

«Anche il mio psichiatra mi ha detto 'ad un altro non lo direi, lei sta bene così. Lo faccia, tanto ormai sono 55 anni...'. Dovrò trovare delle badanti che rollano», dice l'artista. E poi continua a parlare delle cose in cui crede e del suo essere nonna. 

«Non avevo nessuna fede, un giorno ero fuori di me. Un'amica mi ha presentato una 'pastora' evangelica brasiliana. In qualcosa bisogna credere, io credo in Gesù. Io prego Gesù, mi sta simpatico», afferma in un altro passaggio della chiacchierata. «Che nonna sono? La pù straordinaria del mondo, come dicono i miei nipoti. Mio figlio mi guarda con sospetto...»
Mercoledì 4 Dicembre 2019, 19:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA