Miss Italia 2020, il calendario e l'omaggio al Veneto: Carolina Stramare protagonista con Venezia, Mestre e Jesolo

I tatuaggi, l’equitazione e la moda, le tre grandi passioni di Carolina Stramare, Miss Italia 2019. Ma anche Venezia, Mestre e Jesolo, dove il suo sogno di conquistare la corona è divenuto realtà. Sono loro i protagonisti del calendario di Miss Italia 2020, una sorta di libro diario che vuole omaggiare, in 12 scatti, i luoghi del Veneto cari al concorso e colpiti duramente, nei giorni scorsi, dalle inondazioni. «Le località che fanno innamorare e sognare i turisti di ogni parte del mondo, sono la “casa” di Miss Italia», spiega Patrizia Mirigliani, aggiungendo: «Con loro abbiamo un legame profondo, perché è lì che si svolgono le Prefinali e le Finali. Per questo, li abbiamo voluti accanto nel progetto. Ringrazio le istituzioni locali che continuano a sostenerci, esprimendo tutta la mia vicinanza e l’affetto in un momento estremamente difficile per il territorio, ferito dal maltempo», conclude la patron.

SCARICA IL CALENDARIO IN PDF

Il calendario, scaricabile da oggi gratuitamente sul sito www.missitalia.it è, infatti, l'espressione di un dialogo corale tra tutte le anime del concorso di bellezza, valorizzato dall’occhio e dallo stile del fotografo padovano Alberto Buzzanca. Lo storytelling, mese dopo mese, svela la personalità di una Miss Italia contemporanea, giovane ma consapevole: a Jesolo Carolina posa per giugno in versione amazzone moderna, in camicia e shorts accanto a un maestoso cavallo (l’equitazione è la sua più grande passione); ma anche per agosto, sfoggiando un bikini nero, tra gli ombrelloni, a fine giornata; e ancora, per ottobre, avvolta in un morbido maglione e una lunga gonna dalle nuances tenui, su un pontile al crepuscolo, mentre il cielo si colora di rosa. A Venezia Mestre la miss viene fotografata, per luglio, davanti all’“M9-Museo del ’900” in tailleur bianco, per omaggiare la sede delle Prefinali della scorsa edizione del premio; la storica piazza Ferretto è invece set per lo scatto di marzo, con la torre sullo sfondo e Carolina ritratta accanto a un elegante levriero. 
 
 


Nella città lagunare, la miss appare con un outfit rosso sofisticato, per il mese di dicembre, come in un tempo sospeso, all’interno del celebre Caffè Florian, frequentato da sempre da sommi poeti e da illustri scrittori. Immancabile, invece, per febbraio, l’omaggio al Carnevale con Carolina che indossa l’“Allegoria di Venezia”, un prezioso abito scultura di Antonia Sautter, immortalato in uno scorcio tipico tra gondole e gondolieri. Ancora: tra i luoghi del calendario è protagonista l’Arsenale della Biennale, per la foto di copertina, con la miss che scopre la schiena disegnata da alcuni tatuaggi. Come la preghiera buddista che protegge la casa, gli affetti e che auspica la buona sorte, ispirata al disegno su pelle dell’attrice Angelina Jolie. Il set è lo stesso anche per gennaio, dove la reginetta appare in costume intero e cappotto. La torre che si trova a pochi passi dall’Arsenale è invece la location per lo scatto di aprile: qui, sul punto più alto, la miss è a fuoco in un avvolgente abito lungo color rosa ma è la città lagunare sullo sfondo a regalare un romanticismo che emoziona.

Ancora: a Murano, Carolina si mostra in paillettes nella fornace di una storica vetreria per novembre, e sul pontile con la corona e l’affascinante laguna in lontananza per settembre. A Burano, tra le case colorate che richiamano milioni di turisti ogni anno, la miss, per il mese di maggio, veste invece i “panni” di una giovane turista curiosa a caccia dello scatto perfetto. La macchina fotografica analogica che porta con sé conferisce un tocco vintage all’immagine che svela la sua passione per i viaggi. Al progetto editoriale hanno lavorato Buzzanca, che ha ereditato il mestiere dal padre, prima come inviato fotoreporter in giro per il mondo, poi concentrandosi sulla moda; ma anche la stylist Vanessa Barryos e il videomaker Luigi Fioravanti, storico del concorso, che ha raccontato il backstage con le immagini dei set e le parole di Carolina sul sogno che sta vivendo. Il calendario di Miss Italia 2020 è prodotto da Miren Srl, e realizzato grazie ai contributi di Trivellato Industriali, con il Patrocinio di Vela, Comune di Venezia, Citypass Venezia Unica e Comune di Jesolo.
 




 
Giovedì 21 Novembre 2019, 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA