Melissa Satta, il dolore segreto a Verissimo: «La separazione da Boateng l'ho vissuta come un fallimento»
di Emiliana Costa

Melissa Satta, il dolore segreto a Verissimo: «La separazione da Boateng l'ho vissuta come un fallimento»

Melissa Satta, il dolore segreto a Verissimo«La separazione da Boateng è stata un fallimento». La showgirl sarda si è raccontata a cuore aperto nel salotto di Silvia Toffanin. Per la prima volta, Melissa Satta ha parlato del periodo difficile vissuto con il marito Kevin Prince Boateng e di come siano riusciti a recuperare il rapporto.

Leggi anche > Caterina Balivo, il gesto in diretta per Marco Carta spiazza tutti a Vieni da me

Oggi, Boateng gioca nella Fiorentina. Dopo la separazione, il calciatore era volato in Spagna per giocare nel Barcellona. Melissa Satta era rimasta a Milano con Maddox. Ecco le parole della showgirl: «Io per Kevin ho fatto molti sacrifici. Ci siamo trasferiti in Germania per il suo lavoro e lì abbiamo avuto nostro figlio. Ero completamente sola. L’amore verso la famiglia mi ha permesso di andare avanti».



E continua: «La fine del matrimonio l’ho vissuta come un fallimento. È una cosa che non vorresti mai. Poi, dopo un anno, abbiamo recuperato. Non posso garantire che tutto sarà perfetto, però un domani potrò dire di averci provato, almeno per nostro figlio».

Melissa Satta ha parlato anche delle foto uscite qualche mese fa, che la ritraevano in compagnia di un uomo, che in molti avrebbero indicato come il nuovo compagno: «Ho provato ad essere il più riservata possibile, cercavo di stare attenta con chi uscivo e dove andavo. Ho trovato infelice associare una relazione ad una persona che sta vivendo un momento difficile. Io rispetto sempre il lavoro dei paparazzi, ma fare delle insinuazioni è un gioco che non mi piace. Speculare su questo non è mai bello».

E sulla possibilità di dare un fratellino o una sorellina a Maddox, Melissa Satta conclude così: «Oggi sono felice e serena. Un altro figlio ci sarà, vorrei che Maddox avesse un fratellino, ma con calma, c’è tempo».
Giovedì 31 Ottobre 2019, 21:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA