Meghan Markle senza pace: rischia di non prendere la cittadinanza britannica. Ecco perché

Meghan Markle senza pace: rischia di non prendere la cittadinanza britannica. Ecco perché

Non c’è pace per Meghan Markle, la duchessa del Sussex già attaccata da mesi dai tabloid britannici e difesa dal marito Harry. Secondo quanto riporta il Sun (peraltro uno dei tabloid querelati dalla Markle) Meghan potrebbe non avere mai la cittadinanza britannica, nonostante abbia sposato un membro della famiglia reale: ‘colpa’ dei continui viaggi in Australia, Nuova Zelanda e Sudafrica di Meghan insieme al principe suo marito.

Leggi anche > Meghan Markle difesa da 72 deputate: «Contro di lei toni coloniali antiquati»

La legge prevede infatti che per ottenere la cittadinanza occorra risiedere, per tre anni, per almeno 270 giorni consecutivi nel territorio nazionale: un limite che non è stato però rispettato dalla duchessa. E se ora l’idea, per ‘staccare la spina’ dagli attacchi dei media, è quella di trasferirsi anche per un periodo limitato negli Usa, patria della Markle, il suo diritto alla cittadinanza potrebbe decadere.
 
 

La coppia ha infatti annunciato di voler passare un mese e mezzo negli Stati Uniti prima delle feste natalizie, ha rivelato il Sunday Times: lo scopo è quello di passare il giorno del ringraziamento a Los Angeles con Doria Ragland, mamma di Meghan. Una pausa dagli impegni ufficiali, che però potrebbe avere ripercussioni appunto sulla cittadinanza di Meghan Markle, che nel frattempo ha trovato 72 sostenitrici illustri: altrettante deputate britanniche hanno infatti scritto una lettera per difenderla da attacchi «da età coloniale», come abbiamo raccontato su Leggo.it​ qui.
Mercoledì 30 Ottobre 2019, 19:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA