Meghan Markle, il padre: «Mia figlia e Harry ipocriti, voglio vedere Archie»

di Silvia Natella
Nessuna riconciliazione in vista tra Meghan Markle e il padre Thomas. L'uomo è tornato a parlare del rapporto con la figlia ammettendo la sua delusione per come si è comportata la duchessa di Sussex dopo la nascita del nipotino Archie. In un'intervista al Daily Mail, Thomas Markle non ha usato mezzi termini e ha definito ipocriti l'ex attrice e suo marito Harry. 

«Kate Middleton torna a lavorare», l'annuncio di Buckingham Palace. Ecco cosa farà
Lady Diana, il drammatico ricordo del principe William: «Ecco cosa mi disse nell'ultima telefonata...»


L'americano allude alle ripetute campagne in difesa dell'ambiente contraddette dall'uso di jet privati per vacanze da sogno. «La stessa ipocrisia che dimostrano nei miei confronti... si fanno passare per caritatevoli e pieni di buoni sentimenti, ma poi escludono completamente me e la nostra intera famiglia. Non ho mai neanche incontrato mio genero. Non poteva prendere un aereo e venire a chiedermi la mano di Meghan? A quanto sembra non ha problemi a prendere aerei privati».

«Perché non posso vedere mio nipote», si chiede ancora Thomas, rimasto letteralmente fuori dalla vita dei reali. Solo l'ex moglie Doria, madre di Meghan, è stata invitata alle nozze e frequenta assiduamente Backingham Palace. Il fratellastro e la sorellastra sono stati anche loro allontanati. ​«Vorrei che mi mandassero almeno una foto di mio nipote, così potrei metterla in cornice accanto a quella che conservo di mia figlia. Non è quello che farebbe qualunque nonno? Eppure continuano a ignorarmi, ho mandato a Meghan una lettera attraverso il suo consulente finanziario di Los Angeles ma non so neanche se l’ha ricevuta», continua Thomas.

L'uomo sperava che la maternità avrebbe addolcito la figlia e che l'incontro con il nipotino sarebbe stato possibile. Intanto, i duchi di Sussex sognano di comprare casa in California. Chissà che la famiglia Markle non si riunisca presto. 
Domenica 1 Settembre 2019, 18:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA