Marialuisa Jacobelli, preso lo stalker che perseguitava la conduttrice Dazn: «Viveva in un clima di terrore»

Un uomo di 52 anni, Francesco Angelini, nato in Francia e residente a Montecarlo, è finito infatti in carcere per stalking

Marialuisa Jacobelli, preso lo stalker che perseguitava la conduttrice Dazn: «Viveva in un clima di terrore»

Potrebbe essere finito, si spera, l'incubo lungo quasi sei mesi per Marialuisa Jacobelli, conduttrice di Dazn e nota giornalista sportiva. Un uomo di 52 anni, Francesco Angelini, nato in Francia e residente a Montecarlo, è finito infatti in carcere per stalking, in un'inchiesta guidata dal pm di Milano Pasquale Addesso e su ordinanza del gip Livio Cristofano.

Dall'inizio di gennaio e fino a qualche settimana fa il 52enne avrebbe fatto vivere alla Jacobelli, trentenne volto tv di Dazn, un «clima di terrore», con minacce di morte, violenze fisiche e psichiche, perché non accettava la fine della loro breve relazione. La conduttrice, che tra l'altro sui social già lo scorso febbraio aveva pubblicato dei post in cui raccontava di essere vittima di stalking e che poi ha denunciato l'uomo lo scorso 17 giugno, era stata costretta anche a cambiare casa e a non pubblicare più foto o video sul profilo Instagram «per paura di essere localizzata».

 

Nell'ordinanza il giudice parla dei «continui e numerosissimi contatti con la vittima» da parte di Angelini, anche se la relazione era finita, di «aggressioni», di messaggi «ripetuti e sempre mortificanti» e della sua «costante ed ossessiva volontà di conoscere movimenti e frequentazioni» della conduttrice, che ha oltre 1,5 milioni di follower sui social. Oggi sono scattate le manette: si spera dunque che la giovane e bella giornalista sportiva possa tornare a vivere in serenità e senza paura.


Ultimo aggiornamento: Sabato 2 Luglio 2022, 11:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA