La Regina Elisabetta e l'amore per i Corgi. Le "rivelazioni" dello chef: «Ogni mese arrivava un menù...»

La Regina Elisabetta e l'amore per i Corgi. Le "rivelazioni" dello chef: «Ogni mese arrivava un menù...»

Sua Maestà ha ricevuto il primo cucciolo di Corgi quando aveva sette anni

La Regina d’Inghilterra ha una grande passiona, i cani di razza Corgi. Il primo arrivato in famiglia è stato Dookie, quando Elisabetta aveva solo sette anni, mentre Susan, il suo Corgi più famoso, è partita con lei nel viaggio di nozze nel 1947.

 

 

La Regina Elisabetta con i cani di razza Corgi (Foto: Ansa)

 

 

La Regina Elisabetta e l'amore per i Corgi

 

 

Mentre occasionalmente la vediamo assieme ai suoi amici quatto zampe, come fa sapere il sito “Mylondon.news”, ci sono stati casi in cui i cittadini hanno “presentato” i loro cani alla regina durante le sue visite ufficiali in diverse città del Regno Unito. A Welshpool nel 2010, mentre Elisabetta e il duca di Edimburgo parlavano alla folla, un cagnolino di nome Spencer le si è avvicinato in cerca di attenzione, ricevendo una carezza sulla testa.

A sua maestà sono rimasti solo pochi cani, due dorgi (un incrocio tra un corgi e un bassotto) di nome Candy e Muick e un cucciolo, ma come i loro predecessori vivono nel lusso all’interno delle mura del palazzo.  L'ex maggiordomo reale Paul Kidd ha preso parte al documentario del 2011 Royal Servants e in tema ha ricordato uno scambio esilarante con la regina: «Quando le ho servito il pasto per la prima volta in vita mia – ha raccontato - lei ha preso il menu, ha detto “Cosa c’è per pranzo?”. Dopo aver letto la lista mi ha guardato con un sorriso sentenziando “Penso che i cani vengano nutriti meglio”…».

 

Il menù dei Corgi

 

Il trattamento riservato ai cani della regina è tale che hanno persino il loro menu fresco preparato da cuochi esperti. L'ex chef reale Darren McGrady ha raccontato a HELLO la sua esperienza: «Quando ho lavorato a palazzo, avevamo un menu reale per i cani. Sarebbe stato scelto e inviato a noi in cucina ogni mese dalla signora Fennick, che si prendeva cura di tutti i cani a Sandringham. La lista comprendeva manzo, pollo, agnello e coniglio. Il manzo arrivava, lo preparavamo, lo tagliavamo a pezzetti molto fini e poi facevamo lo stesso con il pollo. Ogni giorno il cameriere della regina scendeva in cucina verso le due o le tre del pomeriggio e portava il cibo al piano di sopra. Ogni corgi aveva le proprie ciotole e a nutrirli arrivava Elisabetta, dopo aver bevuto l’usuale thè».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Aprile 2022, 21:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA