L'Isola e il cannagate, la rivelazione di Simone Barbato: «Ecco chi ci portava la marijuana»

Nonostante sia in corso nuova edizione dell’Isola dei Famosi, programma seguito da Leggo.it, non si placano le polemiche per il cannagate che ha visto protagonisti lo scorso anno Eva Henger e Francesco Monte, accusato dall’attrice di aver consumato marjuana durante il gioco. A mettere carne al fuoco Simone Barbato, ex naufrago, che nel suo libro “Canto D’Honduras” ha fatto sapere di aver sentito Jonathan Kanashian urlare: “Gli operatori ci portano la marjuana”

Luke Perry di Beverly Hills colpito da un ictus: 'Dylan' ricoverato d'urgenza
Stefano De Martino a Made in Sud: «Io e Belen? Non sono "incinto". Siamo una famiglia solida»



Tutto è successo per via via un ragù: “Nel libro - ha fatto sapere in un’intervista a “Nuovo” – ho raccontato che io e Francesca Cipriani siamo andati in cima a una montagna per prendere dei piatti di pasta al ragù. Quando siamo rientrati, tutti erano felici, vista la sofferenza per la mancanza di cibo. Solo Jonathan, era cupo. Lui, di religione ebraica, non voleva mangiare il ragù, perché contiene carne di maiale”.
Poi la frase “Incriminata”: “Jonathan ha affermato che la produzione non lo metteva in condizioni di condividere una gioia con il resto del gruppo. Poi ha inveito contro il cameraman e gli ha detto: "Perché mi riprendi?". Il cameraman ha risposto: "Faccio solo il lavoro per cui Sono pagato". A quel punto Kashanian è andato su tutte le furie e ha sfidato il capoprogetto della produzione. Ricordo che gli ha urlato queste parole: ''Allora manda in onda questo! Gli operatori ci portano la marijuana”.
Giovedì 28 Febbraio 2019, 17:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA