Molestie: Guenda Goria a Domenica Live prende le difese dal padre: «Non credo alle accuse di mia madre». Barbara D'Urso sembra credere al fratello
di Valeria Arnaldi

Guenda Goria, la difesa del padre a Domenica Live «Non credo alle accuse di mia madre». Barbara D'Urso sembra non crederle

Guenda Goria, la difesa del padre a Domenica Live «Non credo alle accuse di mia madre». «Da donna mi sento solidale con mia madre, ma da figlia di mio padre, mi dico: perché devi tirare in ballo mio padre? Mio padre è un uomo molto garbato, non riesco a credere che abbia dato una risposta del genere. Forse sarà stata una battuta».

 

Leggi anche > Iva Zanicchi, il dramma del Covid a Domenica Live: «Mio fratello è morto, ci ho parlato al telefono e non l'ho più visto». Barbara D'Urso commossa

 

Guenda Goria a Domenica Live, commenta le dichiarazioni di Maria Teresa Ruta che, nei giorni scorsi, al Grande Fratello Vip, aveva ricordato di aver ricevuto alcune proposte indecenti nel corso della sua carriera e che suo marito le avrebbe detto che per una volta avrebbe perdonato.

La frase ha portato in primo piano il rapporto tra Maria Teresa e Amedeo Goria, con varie critiche verso quest’ultimo.

In studio anche il fratello di Guenda, Gian Amedeo che prende le difese di Maria Teresa Ruta: «Mia madre ha sempre avuto una memoria di ferro. Sembra difficile che mia mamma stia dicendo qualcosa che non è vero. Quelle non sono parole di una persona innamorata. Mia sorella dice che mio padre forse è ancora innamorato di mamma, io non credo lo fosse all’epoca».

Interviene in video collegamento Stefano Ruta, fratello di Maria Teresa: «È successo in anni nei quali forse Maria Teresa e Amedeo erano un po’ scollati seppure sotto lo stesso tetto. Parole del genere forse sono state dette con leggerezza ma quando la separazione era già dietro l’angolo».

Barbara D’Urso crede ad Amedeo Goria e a lui lascia l’ultima parola.

Amedeo Goria, in un video-messaggio, contesta la dichiarazione della moglie: «Io nella mia vita matrimoniale con Maria Teresa non mi sono mai sentito di darle qualche consiglio per la sua crescita personale. Un’altra cosa è essere comprensivi nei confronti degli altri. Io non vengo da una culturale padronale. Permetto agli altri di comportarsi come meglio credono nel rispetto delle persone che hanno intorno. Sono stato sempre molto libero nel nostro rapporto. E mai geloso. Questo lo ha riconosciuto anche Maria Teresa».

 

Il capitolo Ruta, aperto con il racconto del grave incidente di Stefano, si chiude con la relazione tra Guenda e Telemaco Dell'Aquila. «Stiamo ripartendo dall’amicizia - dice Guenda - per l’amore ci vorrà ancora un po’».  


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Dicembre 2020, 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA