Fabrizio Corona, le drammatiche stories pubblicate su Instagram: sangue ovunque e sanitari in casa. Ma non è come sembra

Fabrizio Corona, le drammatiche stories pubblicate su Instagram: sangue ovunque e sanitari in casa. Ma non è come sembra

Fabrizio Corona, oggi ai domiciliari, si è mostrato ancora una volta con il volto ricoperto di sangue e una fascia attorno al braccio nelle ultime stories di Instagram. Nel video, a quanto riferito poi sui social dallo staff di Corona, si vede il personale medico accorso a casa sua per soccorrerlo nel giorno dell'arresto. «Ho perso molto sangue», dice l'ex re dei paparazzi decisamente scosso. «Adesso vado a curarmi, poi vado in carcere», spiega a qualcuno al telefono. 

 

Leggi anche > Lorenzo, 17 anni, aggredito e pestato a Colleferro: «Ho difeso un amico. Erano più di 2: è stata una vendetta»

 

 

 

Sul pavimento si notano numerose chiazze di sangue. Sullo sfondo si notano anche gli agenti della polizia intervenuti a casa di Fabrizio Corona a Milano. Precisiamo che i video pubblicati da Fabrizio Corona risalgono al giorno dell'arresto. Nelle ultime stories si spiega che l'uomo ha vissuto un trauma l'11 marzo e che sta facendo un lavoro su se stesso. Ci scusiamo con i lettori per l'imprecisione.

 

Fabrizio Corona e il carcere 

Fabrizio Corona è uscito dal carcere di Monza ed è tornato a casa, agli arresti domiciliari da pochi giorni. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano l'11 marzo scorso aveva revocato, per una serie di violazioni delle prescrizioni, il differimento pena in detenzione domiciliare che era stato concesso nel dicembre 2019 a Corona per una patologia psichiatrica di cui soffre. Decisione che era stata duramente contestata sia dall'ex agente fotografico, che si era ferito ad un braccio, aveva rotto il vetro di un'ambulanza ed era finito in ospedale in psichiatria per oltre 10 giorni, sia dalla sua difesa. 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Aprile 2021, 21:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA