Fabrizio Corona e la casa sequestrata: «Aveva qualcosa di demoniaco…»

Video

Una casa “demoniaca” quella in cui ha abitato Fabrizio Corona. Fabrizio Corona ha cambiato abitazione, ma ricorda ancora bene la vecchia dimora dove ha vissuto per molti anni: “Aveva qualcosa di demoniaco – ha fatto sapere – È successo di tutto lì”.

 

Leggi anche > Il Collegio, l'insulto pesante al prof. Maggi e la doppia espulsione

 

 

 

Negli anni infatti Fabrizio Corona ha vissuto molte esperienze: “Me l’hanno sequestrata, l’ultima cattiveria – ha spiegato in un’intervista a “Diva e donna” - Aveva qualcosa di demoniaco quella casa. Pensa solo alle anime delle donne che sono passate lì. E’ successo di tutto. Cose belle e tragedie, tre arresti, 20 furti, la polizia. Era una casa buia. Ora ci abita un generale della guardia di finanza”.

 

Anche lui però al tempo era parecchio turbolento: “Demoniaci noi, senza limiti. Ne parlavo con Carlos ieri… Abbiamo trovato un giusto equilibrio. La casa nuova è open space, molto solare. Carlos è più grande, io sono più maturo. La cosa pazzesca è che sono tornato a vivere dove sono nato e cresciuto”.

 

 

 

Nella sua nuova abitazioni le cose vanno meglio e circolano molte persone care: “Siamo un team pazzesco. C’è anche Mia, filippina, donna di compagnia più che una cameriera, la positività fatta persona. Poi c’è Josè, il mio assistente tuttofare da vent’anni. Lui è il generale della casa. Ci vogliamo molto bene. Abbiamo due figli di 18 anni che escono insieme. E’ la persona più di fiducia che ho. Siccome sta invecchiando, gli ho affidato un secondo sudamericano, Carlos. E poi c’è Persi, il mio braccio destro da vent’anni. Una sorella per me e una seconda mamma per Carlos”.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 2 Dicembre 2020, 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA