Eva Henger è fuori dall'ospedale, ma costretta in carrozzina: ecco come sta

Eva Henger è fuori dall'ospedale, ma costretta in carrozzina: ecco come sta

Eva ha inoltre confessato di piangere spesso per la coppia di anziani che hanno perso la vita nel terribile incidente.

Sembra che pian piano Eva Henger si stia riprendendo. Nei giorni scorsi la soubrette e attrice ha lasciato la clinica romana dove era stata ricoverata qualche settimana fa in seguito ad un terribile incidente in Ungheria avuto insieme al marito Massimiliano Caroletti. La 49enne si è sottoposta a svariati interventi chirurgici e, ora, dovrà affrontare una lunga convalescenza.

 

Leggi anche > Murdoch divorzia dall'attrice Jerry Hall dopo sei anni. È la quarta separazione per il tycoon

 

Al momento, la showgirl non può ancora camminare: è costretta ad indossare un tutore alla gamba e a muoversi in carrozzina. Ed è così che ha posato per un servizio fotografico sul settimanale Novella 2000 con il marito produttore e imprenditore e la figlia 13enne Jennifer.

 

Alla rivista di Roberto Alessi, Eva Henger ha raccontato di sentirsi meglio anche se deve fare i conti con una quotidianità che non è la sua. L’ex moglie di Riccardo Schicchi è stata ricoverata per ben 47 giorni e oltre al dolore fisico ha subito anche momenti di depressione e ansia. «A volte ho tanto dolore all’osso sacro e al bacino. Invece quando siamo usciti dalla clinica e ci siamo fermati ad un centro commerciale a fare la spesa è stato bellissimo. Quel giorno stavo proprio bene, anche se stavo sulla carrozzina».

Eva ha inoltre confessato di piangere spesso per la coppia di anziani che hanno perso la vita nel terribile incidente. La showgirl ha assicurato che appena si ristabilirà del tutto si recherà al cimitero per lasciare dei fiori ai defunti. In più la Henger ha intenzione di andare col marito Massimiliano alla Vergine della Tre Fontane, a Roma, visto che la fede l’ha aiutata parecchio in questo periodo particolarmente duro.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Giugno 2022, 23:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA