David Beckham nel nuovo spot sul Qatar: «Per me è la perfezione». E scoppia la polemica

L'ex calciatore criticato per la campagna di promozione del Paese

David Beckham nel nuovo spot sul Qatar: «Per me è la perfezione». E scoppia la polemica

Il ruolo di David Beckham nei panni di testimonial dei prossimi Mondiali di calcio in Qatar continua a far discutere. Prosegue la controversa campagna di promozione turistica del divo britannico e spunta un nuovo spot in cui l'ex attaccante sciorina tutte le qualità di un Paese dove, al netto delle bellezze paesaggistiche, sussistono ancora oggi ingiustizie sociali, derive autoritarie e leggi antidemocratiche.

Brooklyn Beckham, la moglie Nicola Peltz ai ferri corti con la mamma. E spunta un nuovo tatuaggio

 

David Beckham nel nuovo spot sul Qatar: «Per me è la perfezione». E scoppia la polemica

«Le persone in Qatar sono molto orgogliose della loro cultura. Modernità e tradizione si fondono per creare qualcosa di davvero speciale. Un paese incredibile per trascorrere alcuni giorni» spiega David Beckham nel video pubblicitario, mentre visita una moschea e percorre a piedi il celebre mercato di spezie della capitale. «Questa per me è la perfezione» puntualizza l'ex calciatore.

Parole che hanno acceso polemiche sui social, tra chi lo accusa di ipocrisia per essere un acceso sostenitore dei diritti Lgbtq+ in patria e al contempo il volto di un Paese che spera di farsi una nuova reputazione in vista dell'appuntamento sportivo internazionale, ma ancora condanna a morte i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso e obbliga le donne a sposarsi solo previo consenso della famiglia.

 

Omosessualità, matrimonio gay, diritti delle donne, trattamento dei lavoratori migranti sono solo alcune delle criticità evidenziate in questi ultimi anni da Amnesty International, che tratteggia un quadro molto lontano dalla perfezione di cui parla David Beckham. Quello che si chiama sportwashing.


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Settembre 2022, 17:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA