Coronavirus, Sabrina Paravicini furiosa per le fake news: «Spero ti mettano in oncologia per un anno»

Coronavirus, Sabrina Paravicini furiosa per le fake news: «Spero ti mettano in oncologia per un anno»

Sabrina Paravicini furiosa per via di una bufala sul Coronavirus. L'attrice e regista, che da mesi sta combattendo contro il cancro, non le manda certo a dire all'autrice di una delle notizie false più allarmanti degli ultimi tempi.

Leggi anche > Sanremo 2020, Federico Fashion Style arriva in tuta leopardata e mascherina: pettinerà le star del Festival

Tra le tante bufale diffuse sul Coronavirus negli ultimi giorni, ce n'è una che ha causato parecchio panico. Si tratta di un audio, condiviso su WhatsApp, in cui una voce femminile annuncia il ricovero di 27 persone al Policlinico Umberto I di Roma. Nel vocale, la sedicente infermiera, dal tono di voce molto giovanile, rivela una notizia assolutamente priva di fondamento: lo Stato avrebbe nascosto ai cittadini l'esistenza di 27 persone malate, ricoverate in un ospedale di livello ma non specializzato, anziché allo Spallanzani. Basterebbe poco per certificarne la falsità, ma si tratta di una notizia capace di turbare chiunque, specialmente chi, per vari motivi, si trova alle prese con un sistema immunitario debole. Tra queste persone ci sono anche i malati di cancro, proprio come Sabrina Paravicini, che non ha preso bene la notizia della diffusione di questa bufala.

Su Instagram, l'attrice è andata su tutte le furie, sfogandosi e, al tempo stesso, proponendo anche una punizione decisamente costruttiva per gli autori della bufala. «Penso ai miei amici che ogni giorno vanno in oncologia ed escono con le mascherine da anni per proteggersi da qualsiasi virus, penso a tutti gli altri che non conosco ma che hanno bisogno di andare in ospedale per fare le cure» - scrive Sabrina Paravicini - «Ecco: tu ragazza meschina che hai fatto questo scherzo malvagio, orrendo e secondo me perseguibile dalla legge. Ecco: io spero che ti rintraccino e ti mettano a fare volontariato in oncologia per un anno, così capirai quanto un messaggio IDIOTA come il tuo abbia fatto male a centinaia di persone che davvero rischiano la vita. Ma questa non sarebbe una punizione, questa sarebbe una BENEDIZIONE».
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ho appena sentito l'audio della BUFALA dei 27 casi di corona virus al policlinico Umberto Primo. Si sente la voce di una ragazza giovanissima che sostiene di essere un'infermiera del policlinico e dice che ci sono 27 casi segretamente nascosti in ospedale. Penso ai miei amici che ogni giorno vanno in oncologia ed escono con le mascherine da anni per proteggersi da qualsiasi virus, penso a tutti gli altri che non conosco ma che hanno bisogno di andare in ospedale per fare le cure. Ecco: tu ragazza meschina che hai fatto questo scherzo malvagio, orrendo e secondo me perseguibile dalla legge. Ecco: io spero che ti rintraccino e ti mettano a fare volontariato in oncologia per un anno, così capirai quanto un messaggio IDIOTA come il tuo abbia fatto male a centinaia di persone che davvero rischiano la vita. Ma questa non sarebbe una punizione, questa sarebbe una BENEDIZIONE.

Un post condiviso da Mother Actress Director 🌹📺 (@sabrina_paravicini_official) in data:


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Febbraio 2020, 15:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA