Claudia Galanti e la morte della figlia Indila, il ricordo a quasi 5 anni dalla tragedia

Claudia Galanti e la morte della figlia Indila, il ricordo a quasi 5 anni dalla tragedia

Claudia Galanti torna a sfogarsi per l'inconsolabile dolore che l'ha segnata, ormai cinque anni fa. Tra pochi giorni, infatti, sarà l'anniversario della tragica morte della figlia, Indila Carolina, scomparsa ad appena nove mesi di vita proprio mentre la mamma si trovava lontano da lei per impegni di lavoro.

Leggi anche > Chiara Ferragni Unposted, la scena con Fedez divide i fan: «Devi dire che sono bellissima, così la gente si commuove»



Era il 9 dicembre 2014 quando Claudia Galanti, modella e showgirl paraguaiana, fu informata della morte di Indila dalla sorella di Arnaud Mimran, suo ex compagno e padre della bambina. Un dolore sempre fortissimo e impossibile da sopportare, che però a ogni inizio di dicembre si fa ancora più intenso. Su Instagram, Claudia Galanti ha pubblicato il disegno di un cuore ferito, con una fiamma che ha origine proprio dal buco. «1 Dicembre» è la semplice didascalia scelta dalla famosa modella sudamericana.

Dopo il terribile lutto, impossibile anche da immaginare per un genitore, Claudia Galanti si era chiusa in un lunghissimo silenzio. Solo recentemente, la showgirl è tornata a parlare della tragedia, spiegando: «Ho vissuto anni difficili, prendendo farmaci tutti i giorni. C'è stato un pericolo in cui non parlavo più, la forza di rialzarmi me l'hanno data i miei due figli ma ogni volta che penso a Indila ricado sempre. Ho un pensiero che mi tormenta in continuazione: decisi di non fare l'autopsia, quel pensiero ora mi tormenta ogni giorno».

Il post di Claudia Galanti ha riscosso la notevole solidarietà dei follower: non solo utenti comuni, ma anche tanti vip, come Sabrina Ghio, Alessandra Grillo, Cecilia Capriotti, Giorgia Venturini, Liliana Leonova e Raffaella Zardo, hanno deciso di lasciare un pensiero alla modella paraguaiana, ancora alle prese con un dolore che persisterà per tutta la vita.
Domenica 1 Dicembre 2019, 20:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA