Carmen di Pietro e Maradona: «La nostra storia d’amore segreta»
di Danilo Barbagallo

Carmen di Pietro e Maradona: «La nostra storia d’amore segreta»

Carmen Di Pietro racconta la sua storia d’amore con Diego Armando Maradona, recentemente scomparso. Carmen Di Pietro, dopo le critiche ricevute per il fotomontaggio assieme a Maradona pubblicato dal suo account Instagram, ha parlato della sua relazione segreta col campione, durata circa un anno e mezzo.

 

Leggi anche > Paolo Brosio, l'audio choc della fidanzata a Non è la D'Urso

 

Il primo incontro fra Carmen di Pietro e Maradona è stato durante una festa all'inizio degli anni novanta: “Non mi tolse gli occhi di dosso – ha raccontato in un’intervista a “Grand Hotel” - E pure io mi sentivo attratta come una calamita. Diego non era bellissimo, ma aveva tutti quei riccioli scuri, un sorriso ammaliante e un corpo muscoloso che lo rendevano molto sensuale (…) prima di andarsene, mi si avvicinò e mi domandò se volevo rivederlo in un posto meno affollato”.

 

Hanno cominciato a vedersi (“Ci vedevamo in media 4-5 volte al mese, di solito al pomeriggio. Ma il massimo era quando riuscivamo a passare la notte insieme: stavamo abbracciati a guardare il cielo dalla terrazza dell’albergo come due adolescenti. Diego era così felice quando succedeva. Si sarebbe inventato di tutto pur di vedermi”) e per non farsi scoprire (all’epoca era ancora sposato con l’ex moglie Claudia Villafane) e usavano come tramite un’amica: “Diego chiamava lei, le diceva l’ora e il posto e lei mi riferiva tutto. E ha funzionato perché nessuno si è mai accorto di nulla. Anche i dipendenti degli alberghi in cui andavamo sapevano ma Diego sapeva come garantirsi il loro silenzio. Io, da parte mia, non avevo alcun interesse a chiamare i fotografi”.

La storia è poi finita per volere di Carmen, stanca appunto di vivere un amore segreto: “Volevo di più. Ero stanca di dovermi nascondere, volevo vivere il nostro amore alla luce del sole”.

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Dicembre 2020, 13:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA