Amal Clooney e la dedica al marito: «Pensavo di rimanere zitella, poi è arrivato lui». E George si commuove

Amal Clooney e la dedica al marito: «Pensavo di rimanere zitella, poi è arrivato lui». E George si commuove

«Pensavo di restare zitella, poi è arrivato George». A dirlo è stata Amal Clooney che per la prima volta ha parlato in pubblico dell'amore che la unisce al marito. L'occasione è stata un premio alla carriera per l'attore da parte dell'American Film Institute. E lui, ovviamente, si è commosso. 

«George - ha spiegato la consorte - è un gentleman in ogni senso e in un modo che è così raro di questi tempi, quasi obsoleto. E anche se George con modestia dice che è stato fortunato ad avere successo, io penso che ci sia arrivato grazie a un incredibile talento e carattere».
 
 


George Clooney, secondo Amal, è «un meraviglioso marito e padre. L'ho incontrato George quando avevo 35 anni ed ero abbastanza rassegnata all'idea di restare zitella. Ma poi ci siamo incontrati e presto ho capito che non avrei voluto stare con nessun altro che lui. Non riuscivo a dormire quando eravamo lontani e mi dicevano che avevo un sorriso particolare quando leggevo i suoi messaggi o le lettere che mi nascondeva in borsa». Cinque anni dopo, ha assicurato, niente è cambiato. Tanto che i baci e i sorrisi tra i piccioncini alla serata non sono passati inosservati. 
Ultimo aggiornamento: 15:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA