Alessia Marcuzzi infuriata, lotta con gli haters: «Chiedo aiuto alla polizia postale»

Alessia Marcuzzi infuriata, lotta con gli haters: «Chiedo aiuto alla polizia postale»

Alessia Marcuzzi è stanca di lottare contro gli haters sulla rete e, dopo una diretta su Instagram, ha chiesto l’aiuto della polizia postale per via delle offese molto pesanti che ha ricevuto assieme ad alcune colleghe. Alessia infatti, sul social, stava parlando di cosmesi assieme ad alcune esperte del settore.
 
Leggi anche > Caterina Collovati contro Alessia Marcuzzi e Asia Argento

Il dibattito era sulla realizzazione delle creme e gli ingredienti utilizzati: “Ho appena finito la diretta e cosa che mi ha veramente sconvolto – ha confessato Alessia -  Ma questi uomini piccoli così che scrivono cose indecenti a delle persone che lavorano seriamente. Io mi sono sentita in imbarazzo totale per Laura, Patrizia e Renata e chiedo scusa a tutte e tre perché le ho invitate a fare una diretta e non potevo sapere che questo potesse succedere”.
Le ingiurie sono state pesanti e Alessia vorrebbe l’auto della polizia postale: “Dei commenti da parte di uomini così brutti, così maleducati, così sgradevoli… così indecenti. Vorrei che la polizia postale potesse identificare queste persone”.

Per la Marcuzzi è stato un “orrore”: “Quel che succede nel mondo rispetto a quello che succede alle donne è fuori da ogni logica e quello che è successo oggi è stata la prova. Orrore… totale. Io sono abituata e ormai non ci faccio caso, ma con persone che non fanno il mio lavoro ma stanno solo spiegando i miei prodotti voi vi permettete (quasi tutti uomini) di scrivere cose indecenti con leggerezza e cattiveria, sono indignata”.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Giugno 2020, 14:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA