Alessia Macari e Oliver Kragl, lite alla prima notte di nozze: «Lei ha chiamato il 113»

La showgirl Alessia Macari e il calciatore tedesco Oliver Kragl - ex Frosinone e Crotone - si sono sposati ieri a Foggia, città dove gioca attualmente il centrocampista mancino della squadra rossonera: ma la prima notte di nozze, secondo quanto afferma l'Ansa, non sarebbe stata certo da ricordare. Tra la 'Ciociara' e Kragl ci sarebbe stata infatti una lite, con tanto di telefonata al 113: all'alba è giunta ai centralini della polizia di Stato una richiesta di intervento presso la sala ricevimenti 'Tenimento San Giuseppe', in via Trinitapoli.

Eliana Michelazzo lascia Pamela Prati e Pamela Petricciolo. Oggi: «In Questura per l'aggressione con l'acido»
Deborah, le ultime tragiche parole al papà: «Non lasciarmi, ti voglio bene»

La richiesta di soccorso sarebbe stata fatta dalla stessa Macari, che ha raccontato alla polzia di aver avuto un acceso diverbio per futili motivi col neomarito Oliver: nel corso della lite ci sarebbero stati anche pesanti insulti. Alessia avrebbe anche raccontato ai poliziotti di aver chiamato un taxi, manifestando così l'intenzione di voler tornare a casa portandosi dietro alcuni regali di nozze: prima di farlo è risalita nella stanza della sala ricevimenti per riprendere la fede e l'anello di fidanzamento di grande valore che nella concitazione del momento aveva dimenticato.

A quel punto, grazie anche all'intervento degli agenti delle Volanti, i due si sono riappacificati e la donna ha rinunciato a tornare a casa: al momento dell'arrivo della polizia la stanza dei neo coniugi fosse completamente a soqquadro. La Macari poi, in due stories su Instagram di qualche ora fa, ha voluto ridimensionare l'accaduto: 
«Siamo qui a Tenimento San Giuseppe, ci siamo appena svegliati - le sue parole, a letto al fianco del marito non particolarmente sveglio - hanno scritto che la camera era sfondata, ma non è sfondata». Successivamente, un'altra frase caustica: «Quante c...ate che sto leggendo...».  
Martedì 21 Maggio 2019, 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA