Al Bano, il dolore a Verissimo: «Lei non c'è più, ho perso una parte di me...». Silvia Toffanin commossa
di Emiliana Costa

Al Bano, il dolore a Verissimo: «Lei non c'è più, ho perso una parte di me...». Silvia Toffanin commossa

Al Bano, il dolore a Verissimo«Non c'è più, ho perso una parte di me...». Silvia Toffanin commossa. Oggi, il cantante è stato ospite nel salotto di Canale 5 e si è raccontato a cuore aperto. Tra carriera e vita privata. Al Bano ha parlato anche della vicenda all'Arena di Verona.

 

Leggi anche > Claudio Amendola scoppia in lacrime a Verissimo: «Mia moglie Francesca ha una malattia, un dolore fisico enorme»

 

«Io non sono stato invitato all'Arena di Verona - spiega - ero ad Abano Terme per suonare. Vittorio Sgarbi mi disse 'Andiamo all'Arena di Verona che c'è il gruppo di mia sorella. Quella sera c'erano stati tutti grandi cantanti, tra cui Gianni Morandi e Morgan, era una serata dedicata a Franco Battiato. Mi dicono di salire sul palco due minuti, io non volevo perché non ero stato invitato. Le persone si sono messe a fischiare, dicendo 'fascisti'. Sgarbi è andato via, io invece ho chiesto scusa per l'invasione non richiesta. Le persone alla fine mi hanno applaudito. Però non era il modo di onorare Battiato, sembrava più un discorso politico. Io non ho mai fatto politica».

 

Al Bano

 

Poi, Al Bano ha ricordato l'amata mamma Jolanda, scomparsa a 97 anni due anni fa. «Ha scelto il momento migliore per andarsene lassù. Aveva quasi 97 anni, non era più la solita mamma Iolanda. Nell'ultimo anno, dovevano fare tutto per lei e lei non lo accettava. Si ribellava. Stavo partendo per l'Albania, mi ha chiamato mio fratello dicendomi di tornare. Quando perdi un bene così grande, c'è una parte di te che se ne va. Ma dobbiamo imparare a vivere anche senza i nostri genitori». 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Settembre 2021, 21:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA