Stefano Bettarini contro il Grande Fratello Vip: «Non ho bestemmiato, mi sento preso in giro»
di Silvia Natella

Stefano Bettarini contro il Grande Fratello Vip: «Non ho bestemmiato, mi sento preso in giro»

Stefano Bettarini, la rabbia dopo la squalifica al Grande Fratello Vip: «Non ho bestemmiato, mi sento preso in giro». La sua avventura dentro la casa più spiata d'Italia è durata appena tre giorni, ma Bettarini non trova giusto il provvedimento preso nei suoi confronti e spiega la sua posizione.  «Le tue parole hanno violato le regole e lo spirito del GF... In casi come questi la decisione è inevitabile: sei ufficialmente squalificato dal gioco», ha sentenziato ieri in puntata il conduttore Alfonso Signorini». In un post sui social le prime parole dell'ex calciatore dopo la squalifica.

 

Leggi anche > Aurora Ramazzotti positiva al Covid, l'ultima storia: «Ieri stavo meglio, oggi un po' meno»

 

IL POST «Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una “parolaccia”. Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. “Madoska” l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perció sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo... Dello share», si legge nel post in cui insinua di essere stato coinvolto ed eliminato per far alzare gli ascolti del programma.

 

 

LA DIFESA In trasmissione, invece, si era difeso così: «Ho fatto otto reality, tra concorrente e inviato. Non mi era mai successo, questo dimostra che quello non è il mio modo di esprimersi. Ma dopo quel tutto tempo passato in albergo... ero come un leone in gabbia. Ero molto teso» Bettarini è stato in isolamento per giorni prima del suo ingresso nella casa perché Selvaggia Roma, potenziale concorrente, era risultata positiva al coronavirus.


Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Novembre 2020, 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA