GF Vip, Davide contro Soleil per la nomination: «Ti attacco anche io»

Secondo Giucas, Soleil ha attaccato Davide per sfogare il nervosismo che ha verso Alex

GF Vip, Davide contro Soleil per la nomination: «Ti attacco anche io»

Tensione nella Casa del GF Vip per Davide Silvestri. Il concorrente non si dà pace per la nomination ricevuta da Soleil Sorge e si sfoga con Giucas Casella. «Io sono molto arrabbiato - dice -. Lei può anche aver avuto le sue motivazioni perché io mi sono allontanato ed è vero ma se mi viene a nominare io mi posso arrabbiare». Ma Davide dice di voler chiarire con Soleil, ma di non volersi scusare con lei: «O rimaniamo nemici o torniamo amici come prima ma non voglio tornare sui miei passi».

 

Leggi anche > GFVip, Alex Belli esce dal reality e torna sui social: il messaggio dal deserto

 

Subito dopo la nomination ricevuta, Davide si è scagliato contro Soleil senza mezzi termini in confessionale e non ha paura che le sue parole vengano mostrate durante la puntata di giovedì. «Sono sempre stato zitto per amicizia o per altri motivi - afferma sfogandosi con Giucas -. Dal momento che mi attacchi sento che non sei più un'amica e allora ti faccio vedere io. Ti attacco anche io e ti dico tutto quello che non mi va visto che non me lo hai mai chiesto. Io l'ho sempre difesa perché in amicizia ho voluto difenderla». 

Secondo Giucas, Soleil ha attaccato Davide per sfogare il nervosismo che invece nutriva nei confronti di Alex, a cui attribuisce tutta la responsabilità della rottura degli equilibri che in questi giorni si sta verificando in Casa: «Tutta la colpa è di Alex» dice, ma Davide ribatte dicendo di essersi «sentito tradito». Casella prova a farlo ragionare: «Ti prego vivamente di riallacciare con lei perché ti fa del bene a te» dice al coinquilino che però al momento sembra chiuso a qualsiasi dialogo: «Io in questi mesi nella Casa ho sofferto tanto e voi non ve ne siete neanche accorti - commenta -. Non ci voleva quella bastonata». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Febbraio 2022, 21:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA