Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip, parla la moglie: «Voleva divertirsi»

Fausto Leali squalificato dal Grande Fratello Vip, parla la moglie: «Voleva divertirsi»

Fausto Leali è stato squalificato dal Grande Fratello Vip per aver pronunciato più volte la parola “Negro”, giudicata razzista. In sua difesa interviene la moglie, Germana Schena. «Mio marito ha sbagliato, è vero, ma non è un razzista, la sua musica oltretutto affonda le radici proprio nel blues. E non è neanche un fascista, Fausto in 50 anni di carriera non si è mai schierato politicamente», ha dichiarato la donna in un'intervista a 'Chi' in edicola da mercoledì 23 settembre.

Leggi anche > Grande Fratello Vip, la confessione di Tommaso Zorzi: «Mio padre non mi dà un abbraccio da 8 anni»

«Era partito con l'intenzione di divertirsi - aggiunge la moglie del cantante - lui è abituato a stare con i giovani, invece si vede che trovarsi chiuso lì dentro con persone con cui non ha confidenza l'ha messo a disagio e ha fatto delle gaffes, anche importanti. In realtà è un uomo buono, generoso, mentre nella Casa l'ho visto nostalgico, pensieroso... Insomma, non è certo venuta fuori la sua vera personalità», conclude.

Ricordiamo che Fausto Leali è stato squalificato dalla Casa del “GfVip” per una frase razzista nei confronti di Enock Barwuah, il fratello di Mario Balotelli. E non sono passate inosservate neanche le frasi su Mussolini. 
Durante la settimana in un momento conviviale con tutti i concorrenti all'interno della casa del Grande Fratello, Fausto Leali ha chiamato "negro" Enok. Sia il fratello di Mario Balotelli che la contessa De Blanck gli hanno fatto notare che è una parola altamente offensiva e che non va utilizzata, ma il cantate si è giustificato dicendo : «Nero è un colore, "negro" una razza». Affermazioni che hanno fatto infuriare il pubblico che ne ha chiesto a gran voce l'espulsione.
 


Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre 2020, 19:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA