Covid al GF Vip, Alfonso Signorini : «A portarlo nella casa i nuovi arrivati, non facciamo caccia alle streghe». Ecco come stanno i vipponi

Il Covid 19 è entrato nella casa del Grande Fratello Vip, ma quali sono state le cause? Signorini ha provato a fare chiarezza durante la diretta della 17ma puntata

Covid al GF Vip, Alfonso Signorini : «A portarlo nella casa i nuovi arrivati, non facciamo caccia alle streghe». Ecco come stanno i vipponi

Patrizia Rossetti, Luca Onestini, Charlie Gnocchi e Attilio Romita sono risultati positivi al Covid all'interno del Grande fratello. Durante la diretta di lunedì sera Alfonso Signorini si è collegato per conoscere il loro stato di salute e per parlare con il professore  Andrea Gori, direttore del Policlinico di Milano per parlare della situazione del Covid in Italia.

GF Vip, diretta 14 novembre. Casi Covid nella Casa. Ecco come stanno i vipponi

Covid al GF Vip, Alfonso Signorini : «A portarlo nella casa i nuovi arrivati, ma non facciamo caccia alle streghe». Ecco come stanno i vipponi

Gf Vip, quattro casi di Covid nella Casa: «Televoto annullato». Ecco chi sono

Covid al GF Vip, come stanno i vipponi?

Durante la diciassettesima puntata del Grande Fratello Vip. Alfonso Signorini ha fatto il punto della situazione con i vipponi che hanno contratto il Covid all'interno della casa. La prima a risultare positiva è stata Patrizia Rossetti che però è in netto miglioramento: «Mi è rimasto un po' di raffreddore ma la febbre è sparita quasi subito».

Patrizia, Luca, Charlie e Attilio sono isolamento ma sono collegati. Charlie e Luca stanno bene. Onestini: «Io sono il classico asintomatico, non ho avuto assolutamente niente ma sono positivo». Chi ancora non sta bene è Romita: «Ho avuto tanta febbre, ce l'ho ancora».

Com'è arrivato il Covid al GFVip

Insieme al direttore del Policlinico di Milano Signorini rispondere alla domanda che si sono fatti tutti "come mai i vipponi si sono infettati pur vivendo in una bolla?". A dare una risposta è il professor Gori: «Probabilemente è verosimile che ci sia stato qualche contatto anche con i nuovi ingressi.  Dovete considerare che, anche rispetto ai protocolli messi in atto, la predittività su persone che non hanno sintomi è lieve. È molto probabile che tamponi effettuati su persone asintomatiche, risultino falsamente negativi, anche se sono positivi. All'inizio dell'infezione si può trasmettere e c'è negatività apparente. Per questo consigliamo sempre di fare tamponi a persone sintomatiche, perché in quel momento l'attendibilità del tampone è sensibilmente più alta. Io non amo molto il paragone con l'influenza. La situazione attuale è quella di una condizione epidemiologica in cui il virus continua a contagiare molto persone, ma fortunatamente sono in poche a sviluppare infezione grave. Sia perché molte persone hanno già contratto il Covid e hanno già sviluppato anticorpi, ma soprattutto per l'effetto della vaccinazione il cui scopo, vorrei ricordarlo, non è prevenire il contagio, ma prevenire il fatto che l'infezione raggiunga forme gravi».

«Il covid quindi è arrivato con i nuovi arrivati - evidenzia Signorini - perchè il resto è tutto stra igienizzato. Ne prendo atto, ma vipponi non prendetevela con i nuovi, non stiamo facendo la caccia alle streghe... non è la Talpa ma il Grande fratello».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Novembre 2022, 23:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA