Fedez e Don Alberto, il dissing infinito: «Pezzo di m***a». E il prete lo accusa di bullismo

Fedez ha lanciato delle accuse pesanti al sacerdote durante la centesima puntata del suo podcast Muschio Selvaggio

Fedez e Don Alberto, il dissing infinito: «Pezzo di m***a». E il prete lo accusa di bullismo

Fedez vs Don Alberto Ravagnani. Duranta la scorsa puntata di Muschio Selvaggio, il rapper si è scagliato contro il sacerdote dandogli del «pezzo di m***a». Le polemiche tra i due non sono una novità: tempo fa, il cantante aveva deciso di bloccare il don senza spiegazioni, accusandolo di averlo «riempito» di messaggi, ma Don Alberto aveva smentito tutto. Questa volta il sarcedote non ci sta e replica con un video youtube in cui accusa Fedez di bullismo.

Fedez, il tapiro di Striscia. Questa sera la consegna: ecco perché

Chiara Ferragni e Fedez, il video dei figli (poi rimosso) indigna i social. «Fai un sorriso e poi puoi tornare a disegnare»

Valentina Ferragni, nuova vita da single: a Madrid tra outfit sexy e party notturni, ecco con chi

Cosa ha detto Fedez

Fedez ha lanciato delle accuse pesanti a "don Rava", così come viene chiamato dai follower, durante la centesima puntata del suo podcast Muschio Selvaggio (condotto insieme a Luis Sal). Ospite della puntata lo youtuber Il Masseo, che già in passato aveva partecipato al podcast in compagnia di don Alberto Ravagnani, i due erano stati i protagonisti della «puntata più vista» dello scorso anno. 

Questa volta però il sarcedote non è stato invitato e i motivi sono subito venuti a galla: Fedez e lo streamer si sono presi di gioco di Don Alberto Ravagnani con una serie di insulti censurati dal beep, ma espliciti nel labiale: «Con te e con quel pezzo di m***a di Ravagnani», ha detto il rapper. Tra le risate, Fedez ha aggiunto divertito: «Bippa tutto ma lascialo».

Il sarcedote ha replicato agli insulti pubblicando un video risposta sulla piattaforma youtube: «Immaginate come vi sentireste se entraste in un bar e una vostra vecchia conoscenza vi rovesciasse addosso il caffè senza motivo, per poi mettersi anche a ridere. Ecco, io mi sono sentito così», ha esordito il sarcedote.

Poi ha spiegato: «Quello che mi ha fatto più male è stato vedere gli occhi delusi e tristi dei miei ragazzi. Ci sono rimasti male, ma tanto male. Vorrei provare almeno a cavar fuori qualcosa di buono da questa storia, soprattutto pensando ai miei ragazzi, anzi, a tutti i ragazzi in realtà. Magari qualcuno di voi si troverà o si è già trovato vittima di bullismo. Cose che capitano ma non dovrebbero capitare mai più», ha chiosato Ravagnani

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Ottobre 2022, 14:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA