Chiara Ferragni e Fedez, il gesto di cuore: «Finalmente iniziati i lavori»

«Lunedì sarò in Triennale per raccontare questo progetto. Non vedo l’ora di fare sempre di più per aiutare questa realtà»

Fedez, il gesto di cuore: «Finalmente iniziati i lavori»

Avvio dei lavori per il nuovo centro riabilitativo della Fondazione Tog che si occupa di bambini affetti da patologie neurologiche complesse. Oggi sul cantiere c’era Fedez, La Pina, il rapper milanese Dargen D’amico, i volontari Tog e alcuni bambini che frequentano la struttura. Lo comunica lo stesso Fedez su Instagram annunciando inoltre che lunedì sarà alla Triennale Milano dove verrà espostà l’opera di Francesco Vezzoli, Il Narcisista Pessimista: due busti in marmo con le sembianze di Fedez usati per la cover dell'album Disumano.

Sculture che verranno messe all’asta per devolvere l’intero ricavato alla Fondazione Tog fortemente sostenuta da Fedez. La costruzione della nuova struttura è stata infatti finanziata anche con parte degli incassi del disco Disumano. Il frutto del sostegno dell'artista è stato un assegno da 200mila euro consegnato a dicembre per finanziare i lavori che ora che come sottolinea Fedez sui social, mostrando lo scavo del cantiere, «sono finalmente iniziati».

Leggi anche > Palermo, emergenza al cimitero dei Rotoli: oltre mille bare in attesa di sepoltura

«Lunedì - spiega Fedez in un video - le due sculture di Francesco Vezzoli, che sono state la cover del mio ultimo album Disumano, verranno esposte in Triennale per poi successivamente essere battute all’asta. Il 100% del ricavato andrà alla Fondazione Tog per la costruzione del nuovo centro. Ci tenevo a ringraziare Stefano Boeri per questa opportunità e lunedì sarò in Triennale per raccontare questo progetto. Non vedo l’ora di fare sempre di più per aiutare questa realtà».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Febbraio 2022, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA