Elisabetta Canalis: "Voglio bene a Bobo, di Clooney non parlo. Weinstein mi fece delle avances, ma..."

Elisabetta Canalis: "Voglio bene a Bobo, di Clooney non parlo. Weinstein mi fece delle avances, ma..."

«Sì, a Los Angeles conobbi Harvey Weinstein e lui mi fece delle avances, ma quando capì che non ci stavo decise di non insistere. Non ho mai ricevute molestie sessuali per lavorare, ma solo avances molto garbate: nessuno mi è mai saltato addosso». Comincia con uno dei temi più 'caldi' degli ultimi mesi l'intervista rilasciata da Elisabetta Canalis a 'Grazia' e riportata dall'Huffington Post.



LEGGI ANCHE ---> CANALIS-CORVAGLIA, LOTTA SUL DIVANO: "STIAMO FACENDO UN PORNO"

L'ex Velina mora di 'Striscia la Notizia' ha poi raccontato la propria vita privata, che a Los Angeles, dove abita col marito Brian Perri e la figlia Skyler Eva, è decisamente diversa da quella vissuta prima di andare a vivere Oltreoceano: «Lì nessuno mi conosce e mi tratta in modo speciale, sinceramente questo mi piace. Negli ultimi giorni, però, sono stata in centro a Milano e solo poche persone mi hanno fermato garbatamente e chiesto una foto: nulla a che vedere a ciò che accadeva anni fa, prima di andare negli Stati Uniti».



LEGGI ANCHE ---> ELISABETTA CANALIS A MILANO CON LA FIGLIA

Innamoratissima di suo marito, la Canalis, incalzata dalle domande, inizia poi a parlare dei suoi ex: «Quello a cui sono più legata resta Bobo Vieri, eravamo giovanissimi e ne abbiamo passate tante insieme. Quando una storia finisce, però, non riesco a mantenere i rapporti e ora c'è Brian, non voglio mancargli di rispetto. George Clooney? Non mi va di parlarne, è passato tanto tempo, ma gli auguro di trovare la stessa mia felicità ora che ha una famiglia».
Giovedì 4 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME