Amici 20, il duro passato di Sangiovanni: «Grossi problemi di ansia e paranoia, ho fatto psicoterapia e preso medicinali»
di Danilo Barbagallo

Amici 20, il duro passato di Sangiovanni: «Grossi problemi di ansia e paranoia, ho fatto psicoterapia e preso medicinali»

Amici 20, Sangiovanni torna a parlare del suo passato difficile. Sangiovanni, secondo classificato ad “Amici 20”, durante l’adolescenza ha avuto un periodo problematico grazie all’amore e la sua passione per la musica: «Avevo problemi di ansia e paranoia – ha raccontato -  Ho fatto psicoterapia e preso medicinali».

 

 

Leggi anche > Paolo Belli, il VIDEO di "Siamo la fine del mondo" in esclusiva su Leggo

 

 

 

 

Amici 20, Sangiovanni: «Avevo problemi di ansia e paranoia».

 

 

Sangiovanni, secondo classificato ad “Amici 20” e fidanzato della vincitrice Giulia Stabile, è tornato a parlare della sua adolescenza. Sangiovanni ha sofferto di ansia e paranoia anche a causa del bullismo subito a scuola da parte dei compagni e in parte anche dagli stessi insegnati: «Avevo grossi problemi di ansia e paranoia – ha confessato in un’intervista a “Tv, sorrisi e canzoni” -  Ho fatto psicoterapia e ho preso pure dei medicinali. Ma solo quando ho cominciato anche a scrivere le cose sono migliorate davvero. Hai presente quei film horror dove c'è un demone interiore che ti imbruttisce? Quando le mie parole finivano sulle note del telefono era come se, per un po', me ne potessi liberare».

 

 

 

 

La scuola è stata appunto un luogo ostile: «Era diventata un inferno. Un conto è quando vieni bullizzato dai compagni, un altro conto è quando anche i professori ti dicono: “Tu non combinerai mai niente nella vita”. Mi chiudevo in camera senza amici, incompreso».

Le cose poi per Sangiovanni sono volte al meglio, grazie al suo amore per la musica che l’ha portato ad “Amici 20”, dove tra l’altro ha trovato l’amore con la fidanzata Giulia Stabile: «Mi aiuta tantissimo. A volte la guardo e le dico: “Ma come fai a vedere il mondo così?”. Sto imparando, con qualche anno di ritardo, a essere il bambino che non sono mai stato».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Giugno 2021, 12:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA