Lotteria Italia 2020: boom di biglietti virtuali, Lazio prima regione per vendita. Crollo a Milano
di Ida Di Grazia

Lotteria Italia 2020: boom di biglietti virtuali, Lazio prima regione per vendita. Crollo a Milano

Lotteria Italia 2020: boom di biglietti virtuali, Lazio prima regione per vendita. Crollo a Milano Sono circa 4,6 milioni i biglietti venduti nell’edizione 2020 della Lotteria Italia, con una raccolta di 23 milioni di euro. Il dato di vendita reso noto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è in calo del 31% rispetto all’edizione precedente: nella scorsa edizione erano stati venduti 6,7 milioni di tagliandi. Questa sera l'estrazione in diretta dei premi.

 

Leggi anche > Lotteria Italia 2020: venduti 4,6 milioni di biglietti, peggior dato degli ultimi 40 anni. Stasera l'estrazione con Amadeus

 Effetto Covid sulla vendita dei biglietti online della Lotteria Italia: in questa edizione sono 105.737, circa 94mila in più rispetto allo scorso anno, che segnò il debutto del tagliando virtuale. Le limitazioni agli spostamenti e le restrizioni ai punti vendita hanno spinto una parte dei giocatori ad abbandonare il biglietto cartaceo: si tratta ancora di una piccola fetta (il 2%) rispetto al totale di 4,6 milioni di tagliandi staccati, ma è l’unico dato in controtendenza in un’edizione che ha fatto segnare un calo delle vendite di oltre il 31%.

 

Il Lazio è anche per questa edizione la regione dove sono stati venduti più biglietti della Lotteria Italia, ma conferma il crollo delle vendite registrato a livello nazionale: sono 837.380 i tagliandi staccati in regione, con un calo del 36,8% (lo scorso anno erano stati 1,3 milioni).  
Tra le singole province, rileva agipronews, emerge il dato di Roma, con otto tagliandi su dieci venduti in città e provincia: 678.110 i tagliandi staccati (-34,5%). Segno meno anche per le altre province: Frosinone registra vendite dimezzate con 70.300 biglietti, crollo anche a Rieti (20.810, -51,3%), Latina (35.120, -20%) e Viterbo (33.040, -45%).

 

La Lombardia occupa ancora il secondo posto in assoluto nelle vendite della Lotteria Italia. I biglietti staccati nell’ultima edizione sono però 763.010, il 33,4% in meno rispetto al dato dello scorso anno. Milano e provincia, svettano come sempre con quasi la metà dei tagliandi venduti (319.870), ma con un -41,4% sulla scorsa edizione, il calo più sostanzioso tra tutte le province lombarde. Perdono oltre il 30% anche le vendite in provincia di Lodi (16.680 tagliandi, -38,3%), Brescia (79.740, -35,5), Mantova (22.260, -32,5%) e Pavia (31.700, -32,4%). Per la provincia di Bergamo il totale delle vendite è di 72.420 biglietti (-27,9%); simili i dati di Sondrio, con un -29,5% (9.320 tagliandi) e Varese (61.560, -26%). Più contenuto il decremento di Como (39.500, -19,4%) e Cremona (24.320, -17,9%), mentre Monza contiene le perdite con un -8,3% e 61.000 biglietti venduti. LL/Agipro

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 6 Gennaio 2021, 22:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA