Frosinone, rissa in un bar allo Scalo: due arresti. Nel parapiglia feriti i carabinieri e danneggiata un'auto dell'Arma

Frosinone, rissa in un bar allo Scalo: due arresti. Nel parapiglia feriti i carabinieri e danneggiata un'auto dell'Arma

Maxi rissa allo Scalo, arrestate due persone  per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un 38enne e un 28enne di origini albanesi. I fatti sono avvenuti sabato sera, poco prima del coprifuoco, nella zona Scalo, tra via Conti e via Albinoni, nei pressi della farmacia Mastrangeli. La rissa è partita da un bar della zona e quando sono arrivati i carabinieri hanno trovato i due soggetti, in evidente stato di ebbrezza alcolica e verosimilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, che si stavano picchiando violentemente all’esterno del locale assieme ad altre persone datesi poi alla fuga.

Alla vista dei militari entrambi si scagliavano contro di loro e mentre l’albanese spintonava e insultava uno degli operanti, facendolo cadere rovinosamente a terra, l’altro, divincolatisi dalla presa, si dirigeva verso una delle auto dell'Arma colpendo lo specchietto destro mandandolo in frantumi. Nel tumulto, non riuscendo a fronteggiare l’aggressività dei due soggetti, i militari facevano ricorso allo spray al peperoncino in dotazione.

Sul posto, poco dopo, sopraggiungeva anche una pattuglia della Polizia Municipale di Frosinone che prestava ausilio per le operazioni di “ammanettamento”, nonché i sanitari del 118 che visitavano i fermati. Mentre due dei militari intervenuti nella rissa, a causa delle lesioni, venivano visitati presso il Pronto soccorso dell’ospedale di Alatri. Gli arrestati domani saranno giudicati con rito direttissimo


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Dicembre 2020, 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA