Processo Mollicone, oggi parlerà Marco Mottola: principale imputato

Processo Mollicone, oggi parlerà Marco Mottola: principale imputato

di Vincenzo Caramadre


Processo per l'omicidio di Serena Mollicone: oggi sarà il giorno di Marco Mottola, il figlio dell'ex comandante della stazione dei carabinieri di Arce principale imputato. L'uomo, indagato dal 2011, non ha mai parlato nel dettaglio per ribattere alle gravissime accuse che gli vengono mosse. Le uniche parole le ha pronunciate nel 2020 nel coso di una conferenza stampa indetta della sua difesa. In quell'occasione affermò: «Siamo innocenti. Non abbiamo fatto del male a Serena. Serena quella mattina non è venuta da noi. Tuzi mente quando dice che è salita da noi. Parleremo al momento opportuno, con chi di dovere e con i Giudici». Oggi potrà difendersi nel dettaglio dinanzi alla corte d'assise di Cassino dov'è imputato di omicidio assieme ai genitori Franco e Anna Maria. A seguire parlerà la madre, poi venerdì sarà la volta di Franco Mottola, l'uomo che la procura indica come il fautore di azioni di depistaggio nelle indagini sull'omicidio.
L'udienza di oggi arriva dopo le ultime due in cui ha parlato un altro imputato, l'ex luogotenente Vincenzo Quatrale, il quale ha smentito le dichiarazioni del suo collega, il brigadiere Santino Tuzi morto suicida nel 2008 dopo aver rivelato di aver «visto una ragazza» entrare in caserma la mattina del primo giugno 2001, quando Serena scomparve. «Erano di pattuglia all'esterno della caserma», ha riferito Quatrale. «Serena in caserma non è venuta», ha aggiunto. Dunque due versioni, quella di Quatrale e quella di Tuzi, diametralmente opposte. Sarà a corte presieduta dal giudice Capurso a valutarle.
 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Maggio 2022, 08:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA