Frosinone-Napoli, corsa all'ultimo biglietto: posti soltanto in un settore. Sarà uno "Stirpe" sold out

Frosinone-Napoli, corsa all'ultimo biglietto: posti soltanto in un settore. Sarà uno "Stirpe" sold out

di Stefano De Angelis

 

La partita è di cartello, dal sapore speciale. È una di quelle sfide che da queste parti, in Ciociaria, si sognano e si aspettano con ansia. Per l'occasione la fortezza del "Benito Stirpe", stadio gioiello di nuova costruzione sul modello inglese, capace di contenere oltre 16mila anime, farà la sua parte: sarà al gran completo, una bolgia, e tra coreografie, striscioni (quelli autorizzati) e cori fornirà un eccezionale colpo d'occhio. Degno del match inaugurale della Serie A che, domani pomeriggio, vedrà di fronte gli scudettati campioni d'Italia del Napoli e la squadra vincitrice dell'ultimo titolo della cadetteria, il Frosinone. Un anticipo più bello di così non poteva esserci: una sorta di regalo quello uscito dal sorteggio del calendario. Emozione pura, dentro e fuori dal campo.
Da giorni la città trepida, i tifosi fremono per rompere il ghiaccio con il nuovo torneo dopo una settimana vissuta nel pieno dell'adrenalina, tra voglia di tornare a incitare i propri beniamini e rumors di mercato, sperando nei colpi di fine agosto.

L'ATTESA

Per il terzo debutto dei canarini nel massimo campionato di calcio, il secondo nella "bombonera" di viale Olimpia (il primo fu nel glorioso Matusa il 23 agosto del 2015 contro il Toro), sugli spalti ci saranno tante autorità e volti noti, non solo del mondo dello sport. Soprattutto ci saranno i sostenitori di fede giallazzurra, in migliaia: quelli che animeranno la curva nord e quelli che gremiranno gli altri settori dell'impianto che, come previsto, sarà sold out. Tutti pronti a spingere e a sostenere i Leoni in un match che, alla vigilia, per gli uomini del neotecnico Di Francesco appare maledettamente complicato. Ma non per questo non daranno battaglia sul manto verde, anzi. L'obiettivo è onorare la "prima" davanti al pubblico amico e provare a rendere difficile la vita agli avversari.

Il ritorno sul grande palcoscenico del pallone, dopo un'esaltante cavalcata tra i cadetti, ha da subito ridato ardore ai cuori di tifosi e appassionati.

Gli abbonati hanno superato quota undicimila (erano circa 10.300 all'inizio di agosto, la campagna di adesione si è chiusa il 12), con le due curve andate a ruba. E per i sei big match in programma allo "Stirpe" (contro Napoli, Lazio, Inter, Milan, Roma e Juventus) sarà caccia al biglietto. È quello che sta accadendo in questi giorni per assistere alla gara con i partenopei allenati da Rudi Garcia. Ieri, infatti, dopo la fase riservata ai possessori del titolo d'ingresso stagionale, è scattata la vendita libera dei tagliandi. In poche ore ne sono stati staccati circa 800, per distinti (tribuna est), tribuna laterale e centrale, sui circa mille ancora disponibili. Non si sono registrate file nei centri abilitati del capoluogo, anche perché molti hanno utilizzato il canale online. L'assenza di code è dovuta anche a un altro aspetto da prendere in considerazione: a differenza della scorsa annata, infatti, il numero degli abbonati al Frosinone è salito suppergiù di ottomila unità. Ne consegue che in tanti si sono assicurati per tempo un posto allo "Stirpe", senza attendere l'ultimo minuto.

ULTIMI POSTI

Nel pomeriggio di ieri, con il passare delle ore, sono andati esauriti anche i distinti (prezzo del biglietto 70 euro, ridotto 50) e la tribuna laterale (140 euro, ridotto 100). Intorno alle 17.40 risultavano liberi soltanto 147 seggiolini nelle due porzioni della centrale, sud e nord (180 euro intero, 120 ridotto). Già sold out da giorni, invece, il settore riservato ai tifosi ospiti: saranno oltre mille. Oggi e domani (sabato eventualmente anche al botteghino dello stadio in caso di spazi ancora da riempire) saranno gli ultimi due giorni utili per chi deciderà di godersi da vicino lo spettacolo calcistico dell'esordio del Frosinone targato Di Francesco. La città, blindata nell'area dello "Stirpe", è pronta a fermarsi per vivere un'altra notte da Serie A.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Agosto 2023, 20:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA