Castelgandolfo, controlli per la movida al lago: ritirate 8 patenti per stato di ebrezza, sanzioni per comportamenti illeciti sulla spiaggia

Castelgandolfo, serrati controlli per la movida sul lungolago, ieri pomeriggio, sera e notte, i carabinieri della locale stazione, unitamente al nucleo sommozzatori del comando provinciale di Roma, hanno battuto in lungo e in largo tutta la zona, sia in acqua che sul lungolago. Sono stati redarguiti e fatti rientrare nelle aree di sicurezza dietro alle boe un gruppo di giovani che nuotava al centro dello specchio lacustre profondo circa 170 metri e segnalati e fatti indietreggiare alcuni pedalò fuori dalle zone delimitate.

Alcuni cittadini rumeni sono stati sanzionati per accensione di fuoco illegale e pericoloso sulla spiaggia, avevano acceso una brace sulle tipiche spiaggette lacustri.

In serata e in nottata sono state tolte 8 patenti a sei ragazzi e due ragazze che guidavano sotto effetto di alcol, due persone sono state denunciate per possesso di grossi coltelli nelle loro auto, per detenzione di armi improprie. In nottata la pattuglia del nucleo radiomobile ha arrestato due persone, un 40enne e un 20enne, nei pressi di via Appia, per riciclaggio di auto, stavano smontando in un campo isolato una Mini Minor Country, rubata a Roma il giorno prima.

I controlli nel week end continueranno anche nelle prossime settimane e per tutta l'estate, visto l'enorme afflusso di bagnanti e visitatori il sabato e la domenica. In acqua ci sarà il gommone dei carabinieri subacquei e la moto d'acqua dei volontari soccorritori della società nazionale di salvataggio, in strada le pattuglie dei carabinieri.  Foto Luciano Sciurba