Filippine, esplosione durante messa cattolica: 4 morti. Marcos jr: «Terroristi stranieri»

foto

Un attentato a una palestra universitaria nel sud delle Filippine ha causato la morte di quattro persone e numerosi feriti durante una messa cattolica presso l'Università statale di Mindanao a Marawi. Il presidente Ferdinand Marcos Jr ha condannato l'attacco, definendolo un atto insensato e atroce perpetrato da presunti terroristi stranieri. «Condanno con la massima fermezza gli atti insensati e atroci perpetrati da terroristi stranieri», ha affermato Marcos.«Gli estremisti che esercitano violenza contro gli innocenti saranno sempre considerati nemici della nostra società». Mamintal Alonto Adiong Jr, governatore della provincia di Lanao del Sur a Mindanao, ha detto: «Qui nella mia provincia, sosteniamo i diritti umani fondamentali, compreso il diritto alla religione». «Anche gli attacchi terroristici contro gli istituti scolastici devono essere condannati perché questi sono luoghi che promuovono la cultura della pace e formano i nostri giovani affinché siano i futuri plasmatori di questo Paese». Nel 2017, la città di Marawi è stata teatro di una battaglia durata cinque mesi tra forze governative e militanti legati allo Stato islamico.


ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA