Gucci sfila a Milano, l'identità maschile di Alessandro Michele spogliata del culto del machismo

Un ritorno all'infanzia o, più semplicemente, «un invito a reimparare a essere maschi». Alessandro Michele non ha dubbi. E per l'uomo Gucci del prossimo autunno-inverno mette in scena un viaggio nell'innocenza, dove l'identità maschile viene spogliata del culto del machismo e della virilità tout court, per celebrare, invece, un uomo libero di autodeterminarsi senza costruzioni o gabbie sociali. Tema che fa da fil rouge alla collezione.