La Terra dei fuochi a due passi dall'aeroporto di Capodichino: «Noi prigionieri delle esalazioni tossiche»