Il tonno in estate: ecco 8 buoni motivi per mangiarlo

Il tonno in scatola è multiculturale, perché privo di barriere religiose e culturali, “ready to use”, perché perfetto per tante occasioni di consumo anche “fuori casa”, ed interpreta tutti i valori della contemporaneità: praticità last minute, salubrità e leggerezza, convenienza e anti-spreco, gusto e versatilità. L'Associazione Nazionale Conservieri Ittici e delle Tonnare ci spiega le 8 situazioni in cui il tonno in scatola è un vero e proprio problem solver a tavola:


1. AL MARE

Non può mancare nella cambusa di un buon marinaio e si può portare comodamente in borsa perché non teme le alte temperature.
Che sia in spiaggia o in barca, il tonno in scatola è sicuramente un’ottima soluzione. Nella dieta del marinaio si presta a piatti freddi ma nutrienti come insalate di riso, cous cous, panzanella, insalate, sandwich e panini, e ricordiamoci che è ideale in navigazione se lo accompagniamo a pane secco, grissini o crackers che sono importantissimi per contrastare il mal di mare. La scatoletta si può anche portare comodamente in spiaggia perché il caldo non compromette la qualità del tonno, e essere gustato al momento su un crostino o una frisella bagnata nell’acqua di mare. In abbinamento a frutta fresca di stagione, sia in barca che in spiaggia, garantisce una scorta di proteine, vitamine, sali minerali e antiossidanti preziosi per una giornata sotto il sole.


2. IN MONTAGNA

Ideale per gli amanti delle giornate intere trascorse all’aria aperta, occupa poco spazio nello zaino ed è super-pratico.

Per chi si reca in montagna per fare lunghi percorsi di trekking, o anche solo per una breve passeggiata, scegliere cibi pratici e al contempo nutrienti è fondamentale. E considerando il poco spazio e l’attrezzatura limitata, è importante scegliere gli alimenti non deperibili e facili da consumare. Per questo, è consigliabile dare preferenza ad alcuni cibi, come il tonno in scatola, leggeri da trasportare e facilmente abbinabili ad altri alimenti, garantendo il giusto apporto nutritivo ed energetico. Se prevediamo di rimetterci in moto dopo il pasto, meglio prediligere una soluzione leggera ed energetica, per non appesantire il nostro apparato digerente e non sottrarci energia utile all’attività.


3. AL PARCO

Per un pranzo frugale è facile da preparare anche all’aperto in abbinamento a pomodori o paste fredde.

In primavera, con le splendide giornate di sole, le gite fuori porta o le ore trascorse al parco sono un grande classico. E che si tratti di picnic o di un pranzo al sacco, il tonno in scatola è protagonista di panini, insalate, paste fredde. In assenza dell’attrezzatura adeguata infatti, è meglio puntare su alimenti pronti che danno maggiori garanzie di conservabilità a temperatura ambiente. Il consiglio in più, è quello di tagliare delle mini porzioni pronte per il consumo, avvolgendolo in pellicole per alimenti e riducendo al minimo la necessità di toccare i cibi con le mani.


4. IN VIAGGIO E IN CAMPEGGIO

È il non plus – ultra per qualsiasi campeggiatore, perché resiste alle temperature, è pratico, duraturo e allo stesso tempo salutare. l campeggiare ci costringe a pensare come vivremo durante la vacanza, e come mangeremo e cucineremo. Se la sosta in campeggio è di più giorni, è consigliabile optare per cibi che siano facili da preparare e adatti a essere cucinati con l’attrezzatura a disposizione, garantendo al contempo l’energia giusta per supportare sforzi fisici. Il cibo in scatola come il tonno non può mancare nelle provviste degli appassionati di camping. E anche in questo caso, considerando il poco spazio a disposizione, il tonno in scatola è un vero e proprio problem solver.


5. PASTO DELLO STUDENTE

Un ingrediente che non manca mai in dispensa, ha scadenza lunga ed è alla portata di tutte le tasche

Lontani dalle confortevoli pietanze di mamma, budget limitato, uno stomaco che, per quanto allenato, non può reggere a cinque giorni su sette di mensa e fast food, lo studente deve confrontarsi non solo con alcune necessità di base – rapidità di preparazione, facilità, ingredienti economici – ma anche con pratiche di cui ha conoscenze sommarie. In bianco o col sugo, la pasta con il tonno è l’evergreen classico semplice e veloce, il più gettonato tra gli studenti, la ricetta che da decenni continua a sfamare generazioni di universitari che dimenticano di fare la spesa e si arrangiano con quello che hanno in dispensa. L’importante è avere sempre pasta, pomodoro, olio, qualche spezia e tonno in scatola di riserva: tutti prodotti che hanno scadenze a lungo termine.




6. SALVAPASTO DELL’ULTIMO MINUTO

La risposta last minute che non delude mai sia a casa, per piatti caldi o freddi, sia come protagonista della schiscetta in ufficio

È una certezza: se il frigo è vuoto, lui non manca mai. Buono da solo così come in tante preparazioni, il tonno in scatola è il vero ingrediente salva cena. Alzi la mano chi, rientrando tardi da lavoro e non avendo tanta voglia di stare ai fornelli, non ha servito in tavola un piatto in pochi minuti, per una cenetta davanti alla tv o uno spuntino veloce. È uno di quegli alimenti di cui si fa scorta volentieri perché è comodo in tutti i sensi: lunga conservazione, fa bene e le ricette che si possono preparare con il tonno in scatola sono davvero tante, calde e fredde. Non solo a cena, ma anche a pranzo. È infatti tra gli alimenti protagonisti della schiscetta portata da casa o del pasto fuori ufficio, come ingrediente principe in insalate, riso, pasta, panini e tramezzini (ricerca Doxa/Ancit).


7. AMICO DELLA LINEA IN UN REGIME DIETETICO

Perfetto per chi ama la vita attiva e per chi vuole controllare il peso, ricco di aminoacidi essenziali fondamentali per i muscoli e povero di grassi

Alimento sano, nutriente, versatile ed economico, il tonno in scatola riscuote sempre più successo anche nelle scelte alimentari degli sportivi, entrando di diritto nella top 5 degli alimenti irrinunciabili. I motivi? Tra i tanti, l’elevato contenuto di proteine nobili – ben 25 g ogni 100 g di prodotto – che contribuiscono a migliorare il tono e l’efficienza delle masse muscolari. Inoltre, le proteine sono fondamentali per la sintesi di ormoni e neurotrasmettitori, indispensabili per ottimizzare tutto il lavoro muscolare. Infine, rispetto ad altri alimenti proteici, il tonno in scatola è tra i più ricchi di lisina, un amminoacido che favorisce la sintesi proteica e ha un ruolo importante nella produzione di carnitina, quindi di energia durante l’attività sportiva.


8. PERFETTO NELLE CUCINE INTERNAZIONALI

Ogni cultura ha una sua espressione gastronomica che è anche riflesso di usi e costumi religiosi

Ogni forma di religione possiede una propria identità, un proprio patrimonio culturale regolato da tutta una serie di usi, costumi e consuetudini che si riflette nella sfera gastronomica, propria di ogni tradizione. Il tonno in scatola è un alimento internazionale, privo di limiti religiosi e culturali. Questo vuol dire che è consumato anche nella cucina musulmana (Halal), ebraica (Kosher) e parte di quella induista (Sikh).