Antonio Cortes, il Superman di Gloucester