Un giudice blocca il progetto di Donald Trump: «Stop alla caccia agli orsi bruni»
di Silvia Natella

Un giudice blocca il progetto di Donald Trump: «Stop alla caccia agli orsi bruni»

 Stop alla caccia agli orsi grizzly: è quanto stabilito da un giudice federale, Dana Christensen, che di fatto blocca il progetto avviato dal presidente Donald Trump. La Casa Bianca, infatti, aveva deciso di togliere la specie dalla lista degli animali minacciati, di cui era vietata la caccia da oltre 40 anni. 

Balena bianca avvistata nel Tamigi, un evento rarissimo Video

Il giudice, dunque, ha bloccato la caccia ai grizzly prevista sulle Montagne Rocciose per la prima volta dal 1991 (ad eccezione dell'Alaska) ripristinando di fatto la protezione per gli orsi bruni americani. L'area interessata è quella del Parco Nazionale di Yellowstone, famoso per il personaggio di fantasia l'orso Yoghi.

È la terza volta che il giudice dispone il rinvio, come ricorda l'Independent. Nelle motivazioni si è sottolineato che la decisione non riguarda "l'etica della caccia" ma la "necessità" di proteggere la specie animale, ricordando che in passato erano 50.000 gli orsi nella regione.

La decisione dell'amministrazione statunitense di dare la caccia agli orsi aveva sollevato qualche mese fa molte polemiche da parte degli ambientalisti e animalisti e dato origine a una battaglia legale. «Questa è una vittoria per gli orsi e per le persone di ogni ceto sociale che vengono in questa regione per vedere il grizzly nel suo posto naturale nel mondo», ha dichiarato Tim Preso dell'organizzazione legale ambientale EarthJustice
Martedì 25 Settembre 2018, 19:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA