Coree, Trump incontra Kim Jong-un. Stretta di mano nella zona demilitarizzata

Il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un si sono stretti la mano nel corso del loro incontro nella zona nord dell'area demilitarizzata tra le due CoreeDonald Trump ha riattraversato il confine con il leader nordcoreano e insieme sono tornati al Sud, dove si è affacciato anche il presidente sudcoreano Moon Jae-in.

«Qui c'era un grande conflitto, un tremendo conflitto e morte tutto qui intorno. Era un posto pericoloso, molto pericoloso»: lo ha detto Donald Trump visitando per la prima volta la torretta d'osservazione alla Dmz, prima dell'incontro con il leader nordcoreano Kim Jong-un. «Adesso, sembra estremamente pacifico. È un mondo completamente differente e lo dico ancora per quelle persone che dicono che niente è stato raggiunto». Tutto è cambiato da quando «ho iniziato a incontrare» Kim, ha aggiunto.


La mossa potrebbe rinvigorire i colloqui in stallo sul programma di armi nucleari della Corea del Nord e sulle sanzioni. L'incontro, che il presidente Usa aveva suggerito in un tweet inviato durante il summit del G20 in Giappone, è stato confermato dal presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, in una conferenza stampa congiunta con Trump a Seul. 
L'inquilino della Casa Bianca, a proposito dell'incontro con Kim, ha anche aggiunto di non avere alcuna fretta per la denuclearizzazione della Corea del Nord. La riunione frettolosamente organizzata nella zona denuclearizzata tra le due Coree, durerà probabilmente solo pochi minuti. L'incontro sarà il terzo tra i due leader dopo il summit del giugno 2018 a Singapore e il loro secondo vertice nella capitale vietnamita Hanoi del febbraio scorso. La Corea del Nord non ha ancora confermato ufficialmente che Kim parteciperà all'incontro, anche se un funzionario aveva dichiarato ieri che l'invito di Trump era un "suggerimento molto interessante".
Domenica 30 Giugno 2019, 08:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA