Trump, esplode la polemica per il suo «tomahawk chop» allo stadio: il gesto dell'ascia è razzista

Trump, esplode la polemica per il suo «tomahawk chop» allo stadio: il gesto dell'ascia è razzista

È polemica in Usa per un gesto, considerato razzista, da parte dei Trump durante una partita di baseball in Georgia. L'ex coppia presidenziale, Donald e Melania Trump, ha partecipato nel weekend al controverso gesto denominato «tomahawk chop» per gli Atlanta Braves in gara 4 delle World Series contro gli Houston Astros. Un gesto del braccio usato dai fan dei Braves che rievoca simbolicamente l'utilizzo del famigerato «tomhawk» - l'ascia da guerra - da parte di un guerriero indiano.

 

Ma «tomahawk chop» è considerato da molti razzista perché denigrerebbe le origini dei nativi americani paragonandoli a dei selvaggi sanguinari. Una polemica che dura da anni ma che non ha scalfito la tradizione dei supporter del team, che sembra resistere ai cambiamenti anche nello stesso mondo del football, dove i Washington Redskins e i Cleveland Indians hanno deciso di cambiare il loro nome dopo le proteste delle comunità native.

 

 

 

«Nelle nostre discussioni con gli Atlanta Braves abbiamo ripetutamente e inequivocabilmente chiarito la nostra posizione: i nativi non sono mascotte, e rituali degradanti come il 'tomahawk chop' che ci disumanizzano e ci danneggiano non hanno posto nella società americana», aveva commentato alla vigilia del march il presidente del National Congress of American Indians (NCAI) Fawn Sharp. Il dibattito sull'uso del gesto è riemerso a livello nazionale mentre i Braves competono per il loro primo titolo World Series dal 1995.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Novembre 2021, 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA